Evolve Organic Beauty: Tropical Blossom Body Butter

16 gennaio 2018


Ultimamente, tra una collaborazione e l'altra, un impegno ed un altro ancora, non sono riuscita a seguire il blog come avrei voluto e a fare ciò che ho sempre amato, il motivo per cui quasi cinque (!) anni fa decisi di aprire un blog: scrivere a cuor leggero sorseggiando una buona tazza di tè, scrivere come si scriverebbe ad un'amica, scrivere. E basta. 
Oggi mi sono svegliata con lo stomaco sottosopra: devo scrivere - mi sono detta. Devo assolutamente scrivere. E voglio scrivere di un prodotto che ho acquistato, non che mi hanno inviato. Leggi bene: non sono stufa di collaborare con le aziende che - molto gentilmente decidono che io sia in grado di parlare in modo appropriato dei loro prodotti, sono stufa di non concedermi il tempo di fare altro, di trascurare il lato di blog personale. 

Dunque oggi parliamo di Evolve Organic Beauty, un'azienda inglese con base ad Hertfordshire che ho conosciuto attraverso il mio e-commerce preferito: Eccoverde. Evolve produce prodotti naturali e bio per viso, corpo e capelli confezionandoli a mano. Erano moltissimi i prodotti del brand che avevo  preventivamente aggiunto nella mia wishlist mentale; poi, due mesi fa circa ho deciso di cedere all'acquisto del Tropical Blossom Body Butter. Se come me amate la voluttuosità dei burri corpo, vi invito a proseguire nella lettura!


Chi mi segue da tempo saprà già quanto io ami il packaging essenziale di alcuni prodotti. Evolve è tra quelle aziende che ha optato per la semplicità ed in questo caso ci propone il Tropical Blossom Body Butter in un barattolino bruno con etichetta bianca dai caratteri minimal e tappo nero, assolutamente graditi. Il barattolino è di un vetro piuttosto robusto: mi è capitato che mi scivolasse involontariamente di mano e mai si è rotto o scheggiato.


Ma passiamo alle tecniche vere e proprie del prodotto.
Quello che vedete in foto è la mini size del burro che è infatti disponibile in formato da 30 o 120 ml. Mi serviva nella versione più piccola per due motivi: il primo è che viaggiando spesso non posso caricare la valigia di prodotti voluminosi, il secondo è che, quando si tratta di un prodotto a me nuovo, preferisco di gran lunga acquistarne una quantità inferiore anziché lasciarlo quasi intonso nel caso in cui non mi piacesse o mi stufasse, è una cosa che ho sempre detestato perché va contro i miei principi e preferisco piuttosto darlo via o declassarlo ad un qualsiasi altro utilizzo. Quindi ben venga l'idea di proporre prodotti in due o più formati, lo trovo sempre molto intelligente.
Purtroppo però, le ristrette dimensioni del barattolo non permettono di elargire il prodotto come si vorrebbe e sono costretta a scavare il burro con due dita, tanto è piccolo!

Questo burro si basa su due ingredienti principali a me cari: Monoi di Tahiti e burro di karitè. Il primo si ottiene dalla macerazione di fiori di gardenia di Tahiti immersi in olio di cocco, il profumo che ne deriva, di ibisco e monoi, è divino: super seducente, estivo, fiorito. La fragranza sulla pelle è inoltre molto durevole e potete goderne fino alla prossima doccia ed oltre. Impiegato nei cosmetici svolge funzioni idratanti ed antiossidanti. Il burro di karitè invece è un estratto delle noci dell'albero di karitè e come riporta Eccoverde, grazie al suo alto contenuto di acidi grassi insaturi essenziali svolge funzioni lenitive e curative.


Non è molto unto per essere un burro e lo avrei preferito di una consistenza poco più malleabile perché mi dà l'impressione di non usarne mai abbastanza, ma penso sia dovuto più che altro al fatto che i burri da me precedentemente usati si presentavano effettivamente molto più grassi di così. Il Tropical Blossom Body Butter ha invece una consistenza molto più leggera, adattissima anche all'estate. L'effetto sulla mia pelle è meraviglioso: illumina, idrata, dona la parvenza di una pelle più elastica ed i suoi effetti sono duraturi nel tempo.

Lo utilizzo scavando il burro con le dita per poi lavorarlo direttamente sulla pelle. Le zone su cui preferisco applicarlo sono petto (zona sterno e clavicole), spalle, glutei e caviglie.

Non vedo l'ora di impiegarlo anche in estate! Grazie Evolve, di aver formulato un prodotto così bello.
Voi che rapporto avete con i burri corpo? Qual è il vostro preferito?

PS: Spero che il mio ritorno sulla blogosfera possa farvi piacere quanto a me!

Neve Cosmetics: Neogothic (+ Swatchland)

10 novembre 2017


Un tempo lontano, scandito dalle ombre…
Profezie, simboli, incantesimi, tonalità rare e misteriose.
La magia è negli occhi di chi guarda.
Ho sempre subito il fascino del gotico. Da quel che riesco a ricordare non ci fu un vero e proprio momento in cui lo realizzai, penso però che i paesaggi della mia infanzia abbiano influito. Sì, perché passavo da un allegro paesello di montagna ad uno in cui le costruzioni barocche parlavano da sé. E le grotte ghiacciate, i boschi dal sapore norreno. Quando le altre si travestivano da principessa, io dicevo a mio papà di volere un pipistrello su tutta la faccia, oppure chiedevo a mia mamma di sfilacciarmi una vecchia gonna nera. Qualche anno dopo mi tinsi i capelli di nero ed il mio guardaroba si rinfoltì di capi esclusivamente neri. Cradle of Filth, Within Temptation, Nightwish nelle orecchie.
Sebbene fu solo una fase il gotico non mi lascia mai ed anzi, è lui a cercarmi ogni volta che me ne dimentico. 

Chi meglio di me poteva apprezzare un'intera collezione gotica? 

La Neogothic di Neve Cosmetics si compone in un totale di 11 pezzi:
  • 3 ombretti: Melusine, Prophecy, Hero
  • 3 pastelli labbra: Mandragora, Symbol, Witch
  • 3 pastelli: Sword, Knight, Dagger
  • 1 Vernissage: The Magic Circle
  • 1 Blush: Court


Ombretti
  • Hero: duochrome nero con riflessi blu brillante, il colore delle notti di luna calante
    Sapete quanto sia difficile trovare un ombretto blu dal colore così pieno? No, non lo sapete. E allora ve lo dico io: sono stati tanti gli ombretti pressati blu ad essere passati tra le mie mani(ne) e vi assicuro che non è scontato che trasferiscano sulla pelle un colore che risulti pieno ed omogeneo. La particolarità di Hero (ed oserei dire, la sua carta vincente) sta proprio nella base di nero. È stato concepito molto molto bene.
  • Melusine: nero e cremoso con riflessi antracite, oscuro ed ammaliante come la creatura di cui porta il nome
    Questo è uno dei pezzi più interessanti e rappresentativi della Neogothic e proprio il genere di ombretto che stimola la mia creatività: è misterioso, difficilmente qualificabile. La sua texture è cremosa come da descrizione e ciò permette di creare più aderenza sulla pelle riducendo le possibilità di fallout (che comunque, dipenderà sempre dal tipo di pennello e dal modo in cui ne fate uso). Veramente bellissimo. Ho usato Melusine in questo makeup postato su IG.
  • Prophecy: bronzo a sottotono borgogna con shimmer dorato ed interferenze verdi, mille riflessi, infinite interpretazioni
    Mi piace moltissimo il modo in cui Neve lo descrive, specie la parte riguardante le interferenze verdi che non avrei mai detto di vedere in un ombretto del genere. Prophecy è quanto di più distante ci sia dalla banalità e lo amo proprio per questo.


Blush
  • Court: blush rosso tramonto a sottotono rubino, il colore equivoco degli intrighi di corte
    Ho delle serie difficoltà a farmi piacere sfumature di blush che non siano palesemente calde, eppure Court sembra parlare d'altri tempi, di gote accese e di belletti, di crinoline e bisbigli nell'orecchio. Penso a Marie Antoinette guardando il ritratto Marie-Antoinette à la Rose; Le Brun pare aver trasferito il colore della rosa direttamente sulle guance della regina di Francia. E poi guardo Kirsten Dunst nella sua interpretazione della delfina e ragazze... È tanto difficile per me non credere che Neve Cosmetics non si sia ispirata proprio a lei.

    * Potete vedere gli swatch su guancia di Court nelle foto in cui indosso i pastelli labbra. 
Pastelli labbra
  • Symbol: beige chiaro caldo intenso dal sottotono ambrato
    A primo acchito mi ha vagamente ricordato di un altro pastello labbra, ossia Miele, che è invece palesemente più rosato rispetto a Symbol, di un beige più caldo. Ottima la sua presenza in collezione in quanto a versatilità e portabilità.
  • Mandragora: color rosa carne scuro, intenso e languidoQuesta è la selezione che preferisco tra i tre pastello labbra presentati per la collezione. Si tratta di una tonalità certamente più naturale della chiarissima Symbol e della super viola Witch. Penso che possa variare molto da persona a persona, sarebbe da provare.
  • Witch: viola scurissimo a sottotono magenta
    Witch è... Assurdo. Non ho mai visto una matita labbra che fosse di un viola così vivido. Non mi esprimo sulla tonalità in quanto sapete già che prediligo ben altri colori ma in quanto a pienezza e particolarità, il livello è molto alto.



Pastelli
  • Sword: oro opalino shimmer, a sottotono neutro-freddo
    Devo ammettere di non essere una gran cultrice di matite shimmer, ne ho e ne compro pochissime perché so di non riuscire a sfruttarle come vorrei. Ottime come punto luce, ma che si ottiene comunque con un ombretto illuminante ed un pennello adatto allo scopo. Direi di poter vivere senza ma il concept è molto carino e non mi dispiace la sua presenza in questa collezione.
  • Knight: seppia scuro in base verde tabacco
    Questo è decisamente il mio genere, non solo per la sua sfruttabilità ma anche per il colore non meglio identificabile. Ho usato Knight come base nel makeup che ho pubblicato su IG, successivamente coperto e sfumato con Melusine ed una punta di Prophecy nell'angolo interno. I pastelli matte sono sempre molto versatili e più se ne hanno meglio è per quanto mi riguarda! Scriventissima e super morbida e sfumabile.
  • Dagger: verde agata scurissimo a sottotono bronzo
    Perché quando vedo qualcosa di verde, che sia un ombretto o un pastello, penso subito al Natale? Eppure sono la personificazione del Grinch ragazze, non scherzo. Il verde agata è tra l'altro molto simile al verde pino (quest'ultimo poco più caldo e profondo) ma l'aria natalizia resta; in definitiva Dagger ispira makeup natalizi a go-go. Colore sfruttabile sia come base che come semplice riga di matita.




Vernissage
  • The Magic Circle: gloss-rossetto duochrome bronzo brunito in base nera con interferenze oro
    Credo sia il pezzo debole della collezione. A meno che non ne siate assolutamente innamorate potreste non indossarlo tutti i giorni. Resta a suo modo particolare.




Le mie impressioni

La collezione è molto ben riuscita, penso di aver sentito la mancanza di un bel marrone tabacco tra gli ombretti ma non mi dispiace così come è stata concepita. Tutti i pastelli labbra sono a loro modo tematicamente adatti e abbastanza sfruttabili, meno forse per Witch. Tuttavia mi dichiaro apertamente non del tutto convinta di The Magic Circle e della sua potenzionalità commerciale. Resta una collezione concettualmente bellissima.



La collezione è uscita sul sito di Neve Cosmetics già da tre giorni, quali sono le vostre prime impressioni? Avete già comprato qualcosa? Lo farete? Qual è il pezzo più interessante?

Defa Cosmetics Novità Skincare 2017: Aqua Shake & Creamy Cleanser

04 novembre 2017


Anche quest'anno niente Sana per me, non ho potuto quindi curiosare fisicamente tra le novità presentate quest'anno ed in particolar modo, visitare lo stand di Defa Cosmetics, da sempre marchio di mio sincero interesse. Ho però avuto la possibilità di riceverle in anteprima dall'azienda e sono qui per parlarvi di due prodotti con la P maiuscola, per davvero.

La novità in evidenza è che Defa Cosmetics tratterà anche prodotti skincare: conosciamo già diverse aziende italiane - e non - che sperimentano il passaggio - o meglio, l'implemento - del makeup nella propria, ma difficilmente accade il contrario; perché chi si occupa di makeup spesso punta solo ed unicamente a questo. Non avevo alcunissima pretesa né aspettativa ma ne sono rimasta incantata fin dal primo incontro, quello con il profumo di Aqua Shake, una volta aperto il pacchetto.
Ma procediamo per gradi, vi va?

I due nuovi prodotti si chiamano Aqua Shake e Creamy Cleanser e sono confezionati nello stesso packaging con flacone compreso di erogatore. Il design è semplice, serio, professionale. Lo adoro.
Dal punto di vista pratico entrambi gli erogatori si comportano molto bene, elargendo una quantità sufficiente e non eccessiva di prodotto.



Aqua Shake
Un innovativo prodotto multifunzionale che combina la delicatezza e freschezza dell'acqua micellare, al potere dello struccante bifasico. (...)
Uno struccante bifase bio a base di... Acqua. Proprio così. E non crediate, neanche solo per un momento, che il prodotto possa presentarsi oleoso, perché non lo è. Il colore è di un ambrato chiarissimo e presenta dei minuscoli granuli di fiore di camomilla (se non agitato correttamente), talmente piccoli da notarli a malapena, proprio come accade per infusione sul fondo della tazza. Anche la sua consistenza è acquosa, leggera e molto delicata. Fresca. La fragranza è quanto di più dolce e buono abbia mai sentito.
Dicevamo che la sua formula è a base di acqua*, il che la rende di per sé estremamente delicata sulla pelle, motivo per cui mi sento escludere la possibilità di irritazioni. La mia pelle è molto sensibile e si arrossa facilmente con un nonnulla, anche con il solo strofinamento. Se utilizzate dei dischetti di cotone di qualità e quindi dalla superficie soffice e liscia, il prodotto si comporta per quel che è: un delicatissimo struccante.
Ma delicato può essere sinonimo di inefficiente - ho pensato erroneamente. E invece ho visto - con questi occhi! - quanto il prodotto fosse in realtà performante. Ho testato le sue proprietà struccanti in ogni modo possibile ed immaginabile: mascara waterproof, rossetto liquido, eyeliner, perfino una combinazione di sei fondotinta iper coprenti stratificati l'uno sull'altro (ci si diverte a coprire i tatuaggi ultimamente). Il risultato è stato ineccepibile. Nei casi più duri è stato necessario strofinare un po' ma vi assicuro che non una traccia di colore è sopravvissuta al suo intervento.
Non immaginavo che uno struccante bio potesse arrivare a tanto.

* a base di acqua di Rosa Centifolia, succo di Aloe Vera, olio di Girasole, estratto di Opuntia, olio di Jojoba, estratto di Camomilla, estratto di Amamelide (Ingredienti attivi)
Visualizza l'inci completo qui.

PREZZO: 18,90 €
CONTENUTO: 200 ml





Creamy Cleanser

È un dermo-detergente dalla piacevole texture vellutata e leggera, che rimuove perfettamente trucco e impurità. (...)

Devo essere sincera, ho provato ben pochi latte detergente nella mia vita e nessuno di questi era bio. Ancora una volta, partivo senza alcuna pretesa né aspettativa. Come dicevo, l'erogatore ha la capacità di elargire la giusta quantità di sostanza, che si presenta come un comune latte detergente: cremoso, liscio, denso al punto giusto.
Va da sé che sul viso risulti assolutamente delicato, soffice e addolcente. La fragranza è altrettanto delicata ma non mi ha colpita quanto quella dell'Aqua Shake, ad ogni modo questa tipologia di prodotto non deve presentare una fragranza troppo marcata. Si è rivelato un ottimo prodotto, uno degli ultimi step che mi concedo prima di andare a dormire per lenire e rimuovere le ultime tracce di trucco senza arrossare e irritare la pelle. Vanta proprietà riequilibranti e seboregolatrici*.

* A base di succo di Aloe Vera, estratto di Opuntia, oli di Oliva e Jojoba bio.
Visualizza l'inci completo qui.

PREZZO: 18,90 €
CONTENUTO: 200 ml





Mi ritengo assolutamente soddisfatta di entrambi i prodotti ed anzi, vorrei incoraggiare Defa Cosmetics a perseguire anche la strada della skincare (senza abbandonare quella cosmetica! come farei senza il mio Tobacco?), che si è rivelata molto interessante e qualitativamente superiore a molti prodotti tra i marchi più rinomati. 

Ne approfitto per chiedervi scusa della mia presenza a singhiozzo, qui e sui social. Spero di risolvere in fretta. Amo questo blog e quello che mi dà, amo scrivere e condividere con voi. Torno presto! 💚
Copyright © Cosmetic Mind
Design by Fearne