Neve Cosmetics: Neogothic (+ Swatchland)

10 novembre 2017


Un tempo lontano, scandito dalle ombre…
Profezie, simboli, incantesimi, tonalità rare e misteriose.
La magia è negli occhi di chi guarda.
Ho sempre subito il fascino del gotico. Da quel che riesco a ricordare non ci fu un vero e proprio momento in cui lo realizzai, penso però che i paesaggi della mia infanzia abbiano influito. Sì, perché passavo da un allegro paesello di montagna ad uno in cui le costruzioni barocche parlavano da sé. E le grotte ghiacciate, i boschi dal sapore norreno. Quando le altre si travestivano da principessa, io dicevo a mio papà di volere un pipistrello su tutta la faccia, oppure chiedevo a mia mamma di sfilacciarmi una vecchia gonna nera. Qualche anno dopo mi tinsi i capelli di nero ed il mio guardaroba si rinfoltì di capi esclusivamente neri. Cradle of Filth, Within Temptation, Nightwish nelle orecchie.
Sebbene fu solo una fase il gotico non mi lascia mai ed anzi, è lui a cercarmi ogni volta che me ne dimentico. 

Chi meglio di me poteva apprezzare un'intera collezione gotica? 

La Neogothic di Neve Cosmetics si compone in un totale di 11 pezzi:
  • 3 ombretti: Melusine, Prophecy, Hero
  • 3 pastelli labbra: Mandragora, Symbol, Witch
  • 3 pastelli: Sword, Knight, Dagger
  • 1 Vernissage: The Magic Circle
  • 1 Blush: Court


Ombretti
  • Hero: duochrome nero con riflessi blu brillante, il colore delle notti di luna calante
    Sapete quanto sia difficile trovare un ombretto blu dal colore così pieno? No, non lo sapete. E allora ve lo dico io: sono stati tanti gli ombretti pressati blu ad essere passati tra le mie mani(ne) e vi assicuro che non è scontato che trasferiscano sulla pelle un colore che risulti pieno ed omogeneo. La particolarità di Hero (ed oserei dire, la sua carta vincente) sta proprio nella base di nero. È stato concepito molto molto bene.
  • Melusine: nero e cremoso con riflessi antracite, oscuro ed ammaliante come la creatura di cui porta il nome
    Questo è uno dei pezzi più interessanti e rappresentativi della Neogothic e proprio il genere di ombretto che stimola la mia creatività: è misterioso, difficilmente qualificabile. La sua texture è cremosa come da descrizione e ciò permette di creare più aderenza sulla pelle riducendo le possibilità di fallout (che comunque, dipenderà sempre dal tipo di pennello e dal modo in cui ne fate uso). Veramente bellissimo. Ho usato Melusine in questo makeup postato su IG.
  • Prophecy: bronzo a sottotono borgogna con shimmer dorato ed interferenze verdi, mille riflessi, infinite interpretazioni
    Mi piace moltissimo il modo in cui Neve lo descrive, specie la parte riguardante le interferenze verdi che non avrei mai detto di vedere in un ombretto del genere. Prophecy è quanto di più distante ci sia dalla banalità e lo amo proprio per questo.


Blush
  • Court: blush rosso tramonto a sottotono rubino, il colore equivoco degli intrighi di corte
    Ho delle serie difficoltà a farmi piacere sfumature di blush che non siano palesemente calde, eppure Court sembra parlare d'altri tempi, di gote accese e di belletti, di crinoline e bisbigli nell'orecchio. Penso a Marie Antoinette guardando il ritratto Marie-Antoinette à la Rose; Le Brun pare aver trasferito il colore della rosa direttamente sulle guance della regina di Francia. E poi guardo Kirsten Dunst nella sua interpretazione della delfina e ragazze... È tanto difficile per me non credere che Neve Cosmetics non si sia ispirata proprio a lei.

    * Potete vedere gli swatch su guancia di Court nelle foto in cui indosso i pastelli labbra. 
Pastelli labbra
  • Symbol: beige chiaro caldo intenso dal sottotono ambrato
    A primo acchito mi ha vagamente ricordato di un altro pastello labbra, ossia Miele, che è invece palesemente più rosato rispetto a Symbol, di un beige più caldo. Ottima la sua presenza in collezione in quanto a versatilità e portabilità.
  • Mandragora: color rosa carne scuro, intenso e languidoQuesta è la selezione che preferisco tra i tre pastello labbra presentati per la collezione. Si tratta di una tonalità certamente più naturale della chiarissima Symbol e della super viola Witch. Penso che possa variare molto da persona a persona, sarebbe da provare.
  • Witch: viola scurissimo a sottotono magenta
    Witch è... Assurdo. Non ho mai visto una matita labbra che fosse di un viola così vivido. Non mi esprimo sulla tonalità in quanto sapete già che prediligo ben altri colori ma in quanto a pienezza e particolarità, il livello è molto alto.



Pastelli
  • Sword: oro opalino shimmer, a sottotono neutro-freddo
    Devo ammettere di non essere una gran cultrice di matite shimmer, ne ho e ne compro pochissime perché so di non riuscire a sfruttarle come vorrei. Ottime come punto luce, ma che si ottiene comunque con un ombretto illuminante ed un pennello adatto allo scopo. Direi di poter vivere senza ma il concept è molto carino e non mi dispiace la sua presenza in questa collezione.
  • Knight: seppia scuro in base verde tabacco
    Questo è decisamente il mio genere, non solo per la sua sfruttabilità ma anche per il colore non meglio identificabile. Ho usato Knight come base nel makeup che ho pubblicato su IG, successivamente coperto e sfumato con Melusine ed una punta di Prophecy nell'angolo interno. I pastelli matte sono sempre molto versatili e più se ne hanno meglio è per quanto mi riguarda! Scriventissima e super morbida e sfumabile.
  • Dagger: verde agata scurissimo a sottotono bronzo
    Perché quando vedo qualcosa di verde, che sia un ombretto o un pastello, penso subito al Natale? Eppure sono la personificazione del Grinch ragazze, non scherzo. Il verde agata è tra l'altro molto simile al verde pino (quest'ultimo poco più caldo e profondo) ma l'aria natalizia resta; in definitiva Dagger ispira makeup natalizi a go-go. Colore sfruttabile sia come base che come semplice riga di matita.




Vernissage
  • The Magic Circle: gloss-rossetto duochrome bronzo brunito in base nera con interferenze oro
    Credo sia il pezzo debole della collezione. A meno che non ne siate assolutamente innamorate potreste non indossarlo tutti i giorni. Resta a suo modo particolare.




Le mie impressioni

La collezione è molto ben riuscita, penso di aver sentito la mancanza di un bel marrone tabacco tra gli ombretti ma non mi dispiace così come è stata concepita. Tutti i pastelli labbra sono a loro modo tematicamente adatti e abbastanza sfruttabili, meno forse per Witch. Tuttavia mi dichiaro apertamente non del tutto convinta di The Magic Circle e della sua potenzionalità commerciale. Resta una collezione concettualmente bellissima.



La collezione è uscita sul sito di Neve Cosmetics già da tre giorni, quali sono le vostre prime impressioni? Avete già comprato qualcosa? Lo farete? Qual è il pezzo più interessante?

Defa Cosmetics Novità Skincare 2017: Aqua Shake & Creamy Cleanser

04 novembre 2017


Anche quest'anno niente Sana per me, non ho potuto quindi curiosare fisicamente tra le novità presentate quest'anno ed in particolar modo, visitare lo stand di Defa Cosmetics, da sempre marchio di mio sincero interesse. Ho però avuto la possibilità di riceverle in anteprima dall'azienda e sono qui per parlarvi di due prodotti con la P maiuscola, per davvero.

La novità in evidenza è che Defa Cosmetics tratterà anche prodotti skincare: conosciamo già diverse aziende italiane - e non - che sperimentano il passaggio - o meglio, l'implemento - del makeup nella propria, ma difficilmente accade il contrario; perché chi si occupa di makeup spesso punta solo ed unicamente a questo. Non avevo alcunissima pretesa né aspettativa ma ne sono rimasta incantata fin dal primo incontro, quello con il profumo di Aqua Shake, una volta aperto il pacchetto.
Ma procediamo per gradi, vi va?

I due nuovi prodotti si chiamano Aqua Shake e Creamy Cleanser e sono confezionati nello stesso packaging con flacone compreso di erogatore. Il design è semplice, serio, professionale. Lo adoro.
Dal punto di vista pratico entrambi gli erogatori si comportano molto bene, elargendo una quantità sufficiente e non eccessiva di prodotto.



Aqua Shake
Un innovativo prodotto multifunzionale che combina la delicatezza e freschezza dell'acqua micellare, al potere dello struccante bifasico. (...)
Uno struccante bifase bio a base di... Acqua. Proprio così. E non crediate, neanche solo per un momento, che il prodotto possa presentarsi oleoso, perché non lo è. Il colore è di un ambrato chiarissimo e presenta dei minuscoli granuli di fiore di camomilla (se non agitato correttamente), talmente piccoli da notarli a malapena, proprio come accade per infusione sul fondo della tazza. Anche la sua consistenza è acquosa, leggera e molto delicata. Fresca. La fragranza è quanto di più dolce e buono abbia mai sentito.
Dicevamo che la sua formula è a base di acqua*, il che la rende di per sé estremamente delicata sulla pelle, motivo per cui mi sento escludere la possibilità di irritazioni. La mia pelle è molto sensibile e si arrossa facilmente con un nonnulla, anche con il solo strofinamento. Se utilizzate dei dischetti di cotone di qualità e quindi dalla superficie soffice e liscia, il prodotto si comporta per quel che è: un delicatissimo struccante.
Ma delicato può essere sinonimo di inefficiente - ho pensato erroneamente. E invece ho visto - con questi occhi! - quanto il prodotto fosse in realtà performante. Ho testato le sue proprietà struccanti in ogni modo possibile ed immaginabile: mascara waterproof, rossetto liquido, eyeliner, perfino una combinazione di sei fondotinta iper coprenti stratificati l'uno sull'altro (ci si diverte a coprire i tatuaggi ultimamente). Il risultato è stato ineccepibile. Nei casi più duri è stato necessario strofinare un po' ma vi assicuro che non una traccia di colore è sopravvissuta al suo intervento.
Non immaginavo che uno struccante bio potesse arrivare a tanto.

* a base di acqua di Rosa Centifolia, succo di Aloe Vera, olio di Girasole, estratto di Opuntia, olio di Jojoba, estratto di Camomilla, estratto di Amamelide (Ingredienti attivi)
Visualizza l'inci completo qui.

PREZZO: 18,90 €
CONTENUTO: 200 ml





Creamy Cleanser

È un dermo-detergente dalla piacevole texture vellutata e leggera, che rimuove perfettamente trucco e impurità. (...)

Devo essere sincera, ho provato ben pochi latte detergente nella mia vita e nessuno di questi era bio. Ancora una volta, partivo senza alcuna pretesa né aspettativa. Come dicevo, l'erogatore ha la capacità di elargire la giusta quantità di sostanza, che si presenta come un comune latte detergente: cremoso, liscio, denso al punto giusto.
Va da sé che sul viso risulti assolutamente delicato, soffice e addolcente. La fragranza è altrettanto delicata ma non mi ha colpita quanto quella dell'Aqua Shake, ad ogni modo questa tipologia di prodotto non deve presentare una fragranza troppo marcata. Si è rivelato un ottimo prodotto, uno degli ultimi step che mi concedo prima di andare a dormire per lenire e rimuovere le ultime tracce di trucco senza arrossare e irritare la pelle. Vanta proprietà riequilibranti e seboregolatrici*.

* A base di succo di Aloe Vera, estratto di Opuntia, oli di Oliva e Jojoba bio.
Visualizza l'inci completo qui.

PREZZO: 18,90 €
CONTENUTO: 200 ml





Mi ritengo assolutamente soddisfatta di entrambi i prodotti ed anzi, vorrei incoraggiare Defa Cosmetics a perseguire anche la strada della skincare (senza abbandonare quella cosmetica! come farei senza il mio Tobacco?), che si è rivelata molto interessante e qualitativamente superiore a molti prodotti tra i marchi più rinomati. 

Ne approfitto per chiedervi scusa della mia presenza a singhiozzo, qui e sui social. Spero di risolvere in fretta. Amo questo blog e quello che mi dà, amo scrivere e condividere con voi. Torno presto! 💚

Neve Cosmetics Creamy Comfort: il primo fondotinta liquido

11 ottobre 2017


Tutti aspettavano il giorno in cui Neve Cosmetics avrebbe deciso di presentare un fondotinta liquido e quel giorno è finalmente arrivato. Ho il piacere di presentarvi in anteprima (un po' tardiva) il nuovo Creamy Comfort di Neve Cosmetics.
Idrata come una crema.
Si applica come una crema.
Coccola la pelle come una crema…
Ma è un fondotinta!
Creamy Comfort è disponibile in 9 tonalità:

  • Fair Neutral (chiarissimo e neutro)
  • Light Rose, Light Neutral, Light Warm (chiari)
  • Medium Neutral, Medium Warm (medi)
  • Tan Warm, Tan Neutral e Dark Warm (medio-scuri)

Vediamo innanzitutto gli obiettivi che Neve Cosmetics si era prefissa per questo fondotinta così da capire meglio il prodotto finale:
che fosse più coprente di una bb cream e quindi più uniformante
che riportasse una texture ed una confortevolezza weightless per tutta la giornata
che potesse conferire benefici alla pelle in termini di luminosità e idratazione

Premessa: la mia pelle è normale/secca ed è esattamente la tipologia a cui il prodotto si rivolge.


Caratteristiche

Il fondotinta è presentato in un delizioso tubetto di plastica color malva da 30 ml con tappo a vite. Il design semplice del packaging è impreziosito dalle diciture riflettenti color oro bianco incorniciate da un motivo barocco.
La texture è cremosa e mediamente densa - il che rende già di per sé il prodotto piuttosto coprente essendo questa consistenza in grado di uniformare. Non riporta nessuna fragranza particolare. Sul viso si sente e non si sente e vorrei poter argomentare meglio su questo punto: non si poteva ottenere una confortevolezza che fosse totalmente weightless proprio per via della sua consistenza, che è invece tipica dei fondi liquidi (non in crema) a base d'acqua e quindi molto più leggeri ed inconsistenti - oltre ad essere generalmente meno coprenti. Ad ogni modo, non si ha assolutamente la sensazione di indossare un fondotinta pesante ed anzi resta molto piacevole sul viso.
La coprenza è leggera/media: in caso di evidenti discromie (occhiaie, macchie della pelle) non è in grado di bilanciarne le tonalità lasciandole in trasparenza, ma uniformando l'incarnato. Su pelle secca, ahimè, non si è comportata molto bene mettendone in evidenza le zone più disidratate e ruvide.
Ho trovato comunque una netta differenza di applicazione e resa nei giorni in cui la mia pelle si presentava più curata e luminosa. Dunque - permettetemi la banalità - la skincare ha la precedenza su tutto.


La formula del Creamy Comfort è stata arricchita con olio di jojoba e acido ialuronico. La presenza della silica in questa posizione mi ha suggerito che il fondo si sarebbe asciugato molto in fretta e così è stato, ragione per cui va steso e sfumato molto velocemente. 

Creamy Comfort è anche vegetariano, vegan, privo di siliconi, parabeni, petrolatum e made in Italy.


Applicazione

Si consiglia di applicarlo con le dita procedendo per piccole zone. 
Io invece trovo che questo metodo di applicazione sia più indicato per i fondi liquidi  a base acquosa rispetto a quelli in crema, perché si rischia sempre di stenderlo male rendendo il finish davvero poco omogeneo e un po' pesante. Consiglio quindi di applicarlo con un flat kabuki: le setole piatte di questo pennello permettono di sfumare bene e di ottenere una resa ancora più naturale e fresca.

Ecco cosa faccio io:
  1. Idrato bene il viso e lo inumidisco con un po' di Nebbia Fissante, aspettando che si asciughi
  2. Elargisco il Creamy Comfort sul dorso della mano
  3. Prelevo con il flat kabuki procedendo per zone e sfumando molto velocemente
Vi propongo di testare entrambe le applicazioni e di farmi sapere con quale vi troviate meglio!


Colorazioni


Le colorazioni che Neve Cosmetics ha scelto per questo primo (?) fondotinta spaziano da tonalità chiare a medio-scure, ma nonostante non siano comprese tonalità palesemente scure ho apprezzato il fatto che sia stata riportata una sola tonalità rosata sulle nove disponibili. 
Come sappiamo il colorito rosa è molto raro in Italia ed in tutta l'Europa meridionale, dove la maggior parte delle persone riportano il tipico incarnato mediterraneo caucasico. Sarebbe stato superfluo, secondo me, investire in più fondotinta di questo colore.

A tal proposito vi ricordo che sottotono non è sinonimo di colorito, si tratta di due cose totalmente diverse: il primo riguarda la temperatura della vostra pelle (se calda, fredda o neutra), il secondo è da ricondurre all'effettivo colorito o tono che presenta 'in superficie'. In riferimento vi consiglio la lettura degli articoli scritti e concepiti da Annalisa Affinito (Makeupleasure) che potete trovare qui e qui.

Il fondotinta è da scegliere in base al tono, non al sottotono.

Vi assicuro, almeno da parte mia, che le tonalità chiare siano veramente chiare ed escludo brutte sorprese che potrebbero presentarsi trovando la colorazione scelta più scura del previsto. Per farvi capire: io, che sono un NC25 / C3 di MAC, trovo che il Medium Warm sia ancora un pelo troppo chiaro per me. 

Considerate anche il fatto che possa scurirsi per reazione alla sua ossidazione* sulla pelle: non appena applicato il colore si presenta più chiaro di quanto non sia e bisogna aspettare qualche minuto prima che la vera sfumatura di colore si palesi. 

*Molti fondotinta reagiscono ossidandosi e quindi scurendosi di poco.
PS: Il mio braccio è ancora molto abbronzato ed alcune colorazioni potrebbero risultare molto più chiare di quanto non siano su di voi.
PPS: Perdonate il doppio swatch di Medium Warm, evidentemente dormivo



Per chi è consigliato?

Alla luce dei fatti penso che il Creamy Comfort non sia esplicitamente adatto per pelle secca in quanto il pigmento potrebbe tendere ad accumularsi troppo sulle zone più disidratate e ruvide della pelle rischiando di risultare poco omogeneo, specie se non si procede per zone - come giustamente l'azienda consiglia - o troppo lentamente. Per la stessa ragione non trovo che sia adatto a pelle eccessivamente grassa in quanto le zone critiche soggette a evidenti produzioni di sebo potrebbero comprometterne la resa finale, lucidandosi. Penso invece che possano trovarsi bene coloro che presentano una pelle cui la superficie è ben idratata e generalmente liscia, senza molte imperfezioni e discromie da coprire. 

Osservazioni
  • la skincare quotidiana ha un peso non indifferente sulla resa del prodotto, dunque non pretendete un finish ottimale se la vostra pelle è poco curata
  • considerando che l'ossidazione del fondotinta porti il pigmento a scurirsi sulla pelle, consiglio - se possibile - di testarlo in negozio controllando che quella scelta sia la tonalità giusta per voi
  • l'applicazione del fondotinta con le mani è sempre difficile e rischiosa in quanto la naturale pressione delle dita e conseguente poco controllo di movimento potrebbe far sì che il prodotto si accumuli dove non dovrebbe
  • il prodotto ha un finish molto asciutto e non trovo che abbia bisogno di essere fissato con la cipria, se non su zone soggette a lucidarsi




Vi ricordo che sarà in promo lancio al prezzo di 12,67 € (anziché 14,90) ancora fino a domani 12/10 con spedizione a 0,99!

E questo è davvero tutto quel che avevo da dirvi. Ormai il dado è tratto e chi era interessato all'acquisto sarà già corso in negozio, quindi vorrei sapere la vostra! Vi piace? Come vi trovate?

Chocolate Lips (feat. Neve Cosmetics)

21 settembre 2017



Chi mi segue su Instagram Stories sa che ultimamente ho pasticciato un po' con Nettare per Labbra, il Lipstick Creative Potion & Gloss di Neve Cosmetics ed un po' con tutte Le Metamorfosi. Avevo, a questo punto, l'imbarazzo della scelta. In questi anni ho collezionato molti pigmenti carini, ma quale usare per questo piccolo esperimento? Il mio amore per il marrone come sapete è e rimarrà tale per il resto dei miei giorni e Fondente era la scelta migliore che potessi fare.

Volevo ottenere un colore pieno e profondo che somigliasse il più possibile ad un vero e proprio rossetto. Non saprei esprimermi sulle dosi di pigmento che ho usato per questa applicazione (si tratterebbe di milligrammi, vai a misurarli) ma le foto vengono sempre in mio soccorso. *pigrizia, non ti temo!*


Questo è il bellissimo colore che ho ottenuto. Direi un rosso marrone molto profondo, un cosiddetto oxblood. Quanto al finish ottenuto sappiate che dipende molto dalle dosi di Nettare per Labbra. Per questa applicazione ho elargito appena due goccine. Se vedo che è troppo blando, posso aggiungere del pigmento ma non è stato questo il caso.
Si stende benissimo e non ho avuto bisogno di usare una matita dello stesso colore. Ho contornato le labbra con il pennello e proseguito con l'applicazione. Sulle labbra è confortevole e non mi è sembrato che le labbra fossero appiccicose o addirittura secche, tutt'altro!


Quel che più mi stupisce di Nettare per Labbra è la durata: pensavo che dopo pochi minuti il pigmento avrebbe ceduto, il prodotto si sarebbe asciugato e che sarei rimasta con le labbra solo vagamente macchiate. Ma non è accaduto niente di tutto ciò ed il mio rossetto è rimasto intatto fino al momento di struccarlo, circa due ore dopo. Fantastico direi!

Continuerò a giocare al piccolo chimico e vorrei provare a mescolare più pigmenti, chissà cosa potrebbe venirne fuori... Quindi vi chiedo: qual è il vostro pigmento preferito?

Neve Cosmetics (ri)presenta: Le Metamorfosi

12 settembre 2017



It's time to change.

È tempo di cambiare... Meno che per me. Anche quest'anno, niente SANA. Stavolta però, è un po' diverso, perché sono arrivate Le Metamorfosi a tenermi compagnia.
Settembre, tempo di cambiare.
Di scegliere, di rinascere, di prendere in mano la propria vita.
Tempo di reinventare la bellezza.
Di mostrare al mondo tutti i colori che ci esplodono dentro.
È tempo di METAMORFOSI.
La linea Le Metamorfosi Neve Cosmetics rinasce con un nuovo look.
Torna anche l’amato Nettare per Labbra con formula rinnovata ad altissima performance, arricchita da olio di argan, olio di macadamia e olio di mandorla.
La linea Le Metamorfosi è composta da tre prodotti che già conoscerete: 
Rugiada per Makeup, Nebbia Fissante Nettare per Labbra.

Il restyling dei prodotti prevede un packaging tutto nuovo dall'aspetto curato e accattivante.
Neve Cosmetics ha inoltre pensato di dare nuova vita a Nettare per Labbra modificandone la formula.

rugiada per makeup + nettare per labbra + le metamorfosi + neve cosmetics
GOCCIA SX: RUGIADA PER MAKEUP, GOCCIA DX: NETTARE PER LABBRA

Rugiada per Makeup
Mixing Medium & Eyeshadow Base
Si tratta di una sostanza a base acquosa, solo leggermente viscosa per permettere all'ombretto o pigmento di aderirvi.

Come si usa:

  • Base ombretto
  • Mixing Medium

Si applica una delicatissima pressione - fate attenzione! sul tubetto e ne basta davvero una goccia per ambedue gli occhi (applico sul polpastrello dell'anulare e picchietto sulla palpebra). È possibile usare Rugiada per Makeup anche per miscelare i pigmenti e renderli cremosi. Non si tratta di un'operazione difficile ma bisogna saper calibrare bene le dosi del prodotto per far sì che il composto sia liscio ed omogeneo.

Il consiglio di Neve Cosmetics: I colori liquidi creati con Rugiada per Makeup possono essere applicati come eyeliner, come ombretti liquidi, per realizzare piccole decorazioni artistiche su viso, spalle e décolleté e per colorare le ciglia dopo aver applicato il mascara. Puoi usare Rugiada per Makeup anche per applicare glitter cosmetici in maniera veloce e pulita.

Info: 20 ml, 8,90 €
7,12 € in offerta lancio

Mixing Medium

Utilizzare Rugiada per Makeup di Neve Cosmetics
Come usare Rugiada per Makeup di Neve Cosmetics

Nelle foto ho lavorato il prodotto direttamente sulla mano, il mio consiglio è quello di usufruire di una palette/tavolozza e di eventuale pennello (meglio se in setole sintetiche dato che il composto che otterremo sarà cremoso) o spatolina. Una goccia di Rugiada per Makeup dovrebbe bastare per inumidire il pigmento. Nella prima foto ho elargito dalle 2 alle 3 gocce di prodotto sul quale ho spolverato del pigmento. Nella seconda foto ho lavorato RpM con un pennello ottenendo un ottimo risultato. Nella terza invece ho aumentato le quantità di pigmento.
Se è vostra intenzione sfumare il pigmento, il mio consiglio è quello di agire prima di aggiungere la goccia di RpM.

PS: il bellissimo pigmento che ho usato per questo test è Pixie Tears, di Neve Cosmetics.





Nebbia Fissante
Makeup Setting Spray
Questo è un vero e proprio veterano di Neve Cosmetics e la nuova veste gli rende moltissimo onore.

Come si usa: 

  • Fissativo trucco
  • Base trucco
  • Applicazione liquida del makeup

La Nebbia Fissante è per l'appunto un fissante trucco e si può utilizzare in tre modi diversi: come base trucco (vaporizzando la nebbia sul viso prima del trucco, step importantissimo!), come fissante (vaporizzandola sul viso a makeup ultimato) e per bagnare ombretti e pigmenti. Per esempio, grazie a Nebbia Fissante potrete bagnare un pigmento ed usarlo come eyeliner. Vaporizzare sempre a 20 cm dal viso per un effetto ottimale.

Il consiglio di Neve Cosmetics: Una spruzzata sul viso pulito ed idratato permetterà al tuo fondotinta minerale di aderire ancora meglio alla pelle, ottenendo maggiore coprenza con meno prodotto. Applicare Nebbia Fissante dopo la cipria ne favorisce la durata limitando l'effetto polveroso.

Non so ancora darvi delle indicazioni precise, ma sembra essere una valida alternativa green ai fissanti in commercio.

Info: 120 ml, 10,90 €
8,72 € in offerta lancio





Nettare per Labbra
Lipstick Creative Potion & Gloss
L'idea del prodotto mi piace moltissimo. Nettare per Labbra, descritto molto graziosamente come Lipstick creative potion & Gloss, serve a miscelare pigmenti lipsafe - come quelli di Neve Cosmetics! per farne un rossetto o un gloss, ma anche per idratare naturalmente le labbra. NpL è infatti un gloss trasparente a base oleosa. Non appiccica e non unge!

Come si usa:

  • Lipstick Creative Potion
  • Gloss + Treatment

Lavoro una o due gocce di nettare insieme al pigmento desiderato fino a renderlo omogeneo. All'occorrenza, aggiungo più gocce per un effetto glossy o più pigmento per un effetto bold e coprente. Lo uso anche da solo per idratare le labbra. L'utilizzo che ne preferisco è con le matite labbra; con NpL anche le più dure e secche scivolano benissimo limitando al minimo eventuali pellicine in superficie .

Il consiglio di Neve Cosmetics: Utilizzando più Nettare e poco pigmento otterrai gloss luminosi e trasparenti, aumentando la quantità di pigmento crescerà la scrivenza del composto, fino ad arrivare alla consistenza densa e coprente di un rossetto. Miscelando diversi colori tra loro potrai ottenere tonalità davvero uniche e sorprendenti, lasciati guidare dal tuo gusto e dalla tua creatività! Applica le tue creazioni sulle labbra con un pennello di precisione per un risultato professionale.

Info: 20 ml, 11,90 €
9,52 € in offerta lancio





I prodotti della linea Le Metamorfosi sono...
Vegetarian & Vegan: nessun ingrediente animale nè di origine animale.
Senza siliconi, petrolatum e parabeni.
Cruelty-free: assolutamente non testato su animali!
Made in Italy.

La linea Le Metamorfosi è disponibile da oggi 12/9! Launch promo: -20% Shipping 1 €
Su nevecosmetics.it è inoltre disponibile Le Metamorfosi Kit contenente tutti i prodotti della linea ad un prezzo vantaggioso.




TUTTI I PRODOTTI O PARTE DI ESSI MOSTRATI IN QUESTO POST SONO STATI GENTILMENTE OMAGGIATI DALL'AZIENDA A SCOPO VALUTATIVO. OPINIONI E RIFLESSIONI ESPRESSE SONO FRUTTO DELLA MIA PERSONALE ESPERIENZA. 

TAG: Good Beauty Intentions (2017)

09 settembre 2017

Cercando di ricordarmi come si scrive auguro ufficialmente il mio ritorno su questi schermi! Mi è mancato tanto scrivere ma avevo un gran bisogno di prendermi una pausa significativa che mi permettesse di tornare più carica di prima, ed eccomi qui. Ancora Cosmetic Mind e mille cose di cui parlarvi. Come state? Che fate? Ma soprattutto: dov'è finita Carmen Sandiego? 
Ritornando a noi: è già il secondo anno che vi propino le mie Good Beauty Intentions attraverso l'omonimo tag *momento banalità: non c'è due senza tre!* Come sempre qui di seguito vi lascio i punti salienti affinché possiate prenderne parte anche voi.


Cos'è Good Beauty Intentions?
Settembre è il mese perfetto per dare una svolta alla nostra vita. Quante volte ci siamo ripromesse di metterci a dieta? Quante altre volte, stufe dei nostri capelli, abbiamo pensato di darci - letteralmente e metaforicamente - un taglio? Questo tag vuole mettere nero su bianco almeno 5 tra le nostre promesse, i nostri buoni propositi beauty e le speranze che riponiamo nel mese di settembre.


1. VOGLIO UN COLORE ALL'ALTEZZA DEI MIEI SOGNi (...again)
Tutte le mie ricerche in fatto di parrucchieri esperti che mettessero mano ai miei capelli e li stravolgessero si sono rivelate poco soddisfacenti. Quindi, ancora, non ho un colore 'all'altezza dei miei sogni'. La verità è che mi piacerebbe non poco sedermi sulla poltrona di un qualche professionista pluripremiato e dirgli 'fai tu' (Guy Tang, mi senti? Sono io, Suyen!) in quanto io stessa non saprei esprimere con precisione cosa vorrei che accadesse ai miei capelli; così, mi ritrovo sempre a blaterare un 'castano medio dorato'. Che a volte è più scuro, altre più chiaro... No, i miei capelli non hanno un'identità. Ripongo nel 2018 tutti i miei sogni capilliferi. 

2. THEY TOLD ME I COULD BE ANYTHING SO I BECAME SCHWARZENEGGER
Ci sono ancora dentro fino al collo e non posso farci niente: adoro sentire i muscoli contrarsi sotto il peso di un manubrio, capire fino a dove posso spingermi e fare sempre di meglio. E ancora, osservare il mio corpo mutare, prendere forma, modellarsi. Questo sarà l'anno della mia svolta. Vorrei potervi parlare delle mie abitudini alimentari, del fitness e del modo in cui il tutto agisce sulla mia psiche ma non so se questo sia il luogo adatto per farlo, prima o poi tenterò.

3. SKINCARE = SELFLOVE
Devo ammettere (con una punta di vanto) di essere stata brava quest'anno. Ho inserito nella mia skincare prodotti che non avrei mai e poi mai pensato di usare riscoprendo in essi il piacere della cura personale: un magico rito di bellezza, una coccola unicamente mia. Voglio perseguire questa strada e diventare sempre più brava ad amarmi. 

4. NAILS REVOLUTION
Ho scoperto qualcosa negli ultimi due mesi: le unghie lunghe non fanno per me. Trovo che non si addicano alla mia mano né forse alla mia persona, le vedo come un elemento di indubbia femminilità, ma a me praticamente estraneo. Nonostante, ci tengo a precisare - crescano velocemente e forti. Ma il mio letto ungueale non è dei migliori che vedrete nella vostra vita. Come potrei riassumerlo in una parola? Direi: tozzo. Spingere via le cuticole e tagliarle non fa della mia mano una mano ideale per unghie lunghe. Le terrò corte e me ne prenderò cura a più non posso, adoro averle curate ma non sono mai stata molto costante. Non dico che per l'anno prossimo non avrò cambiato idea, ma per il momento mi sono data un po' di pace.

5. tatuaggi (mamma non leggere)
E dopo il septum pensavano seriamente che mi sarei fermata? HA! Poveri stolti. Non so se effettivamente questa cosa si realizzerà entro il 2018, ma sono ne sono sempre più convinta. Il disegno (disegni?) così come il suo significato (significati?) sono estremamente personali ma tra foto ed altro scoprirete a tempo debito quel che tratta.

Ho adorato leggere i vostri Good Beauty Intentions in questi due annetti di tag e mi piacerebbe se continuaste a partecipare. Vi assicuro che oltre ad essere simpatico è anche terapeutico!

Neve Cosmetics: Psicotropical (Swatchland + Concept Look)

02 luglio 2017


Sapete quanto io ami le suggestioni tropicali e se non lo sapete sappiate che ne sono ossessionata. Non solo da luoghi e paesaggi ma anche da frutti, stampe e colori. Sapevo anche che sarei stata iper critica nei confronti di Neve Cosmetics qualora il range di colori e finish non sarebbe stato all'altezza delle mie aspettative.
Psico + Tropical. Evadere con tutti i sensi…
Una collezione che esplora il potere psichedelico del colore.
Psicotropical è uno stato mentale, è l’urgenza di cambiare orizzonte, di sintonizzarsi su vibrazioni limpide, tonalità estreme, contrasti floreali.
Perdersi per qualche istante, o per un’estate intera…
 La Psicotropical presenta un totale di 13 prodotti, di cui:
2 nuovi Vernissage Gloss: Tiger in a Tropical Storm e The Voyage of Life
2 nuovi Pastello labbra: Pitaya e Lychee
4 nuovi Pastello occhi: Sombra, Palm, Isla e Jacaranda
4 nuovi Ombretti in cialda: Tour, Storm, Fly, Lost
1 nuovo Blush in cialda: Escape


Una selezione di prodotti dal sapore esotico molto interessante. Tuttavia sento la forte mancanza di un blush minerale o bronzer, magari sullo stile di Bombay o Seychelles ed in sostituzione di Escape.

I Vernissage


Tiger in a Tropical Stormcolor aragosta caldo a sottotono mattone
Molto molto bello e pieno nella sua tonalità calda ed estiva. Non mi aspettavo così tanta coprenza, sono stupita.

The Voyage of Lifecolor aragosta rosato intenso con riflessi metallici
Il mio preferito tra i due si presenta come una tonalità calda ai miei occhi ma raffreddata ed impreziosita da minuscoli glitterini più freddi. Estivo ed assolutamente coprente.

I pastelli labbra


Pitaya: magenta desaturato con satinatura lilla
Interessantissima tonalità proprio per via della satinatura lilla e quindi fredda, fa davvero tanto sirenetta. Magnifica, scrivente e durevole.

Lychee: rubino acceso satinato
Scrivente tanto quanto un rossetto. Polposissima, piena e satinata.

I pastelli occhi


Sombra: marrone neutro desaturato opaco
Isla: blu oltremare scurissimo e profondo
Jacaranda: lilla intenso acceso dal finish opaco
Palm: verde giungla vibrante e acceso dal finish opaco

La qualità dei nuovi pastello è incredibile e si riassume in ottima scrivenza, sfumabilità e resa. Quanto a questi della Psicotropical non mi trovo molto d'accordo con la descrizione di Sombra che sembra essere un marrone caldo a tutti gli effetti. Le matite marroni neutre e fredde sono rare come funghi, credetemi.

Gli ombretti


Tour: rame acceso dal sottotono senape
Una chicca. Ricorda il guscio di un qualche frutto esotico a me sconosciuto e magico, il color rame è molto caldo e vibrante, dalla texture cremosissima e dal finish molto molto coprente, omogeneo, compatto. Sfumato non scarica, non lascia tracce di colore più vuote ed il rischio di fallout, proprio per via di questa sua texture compatta, è molto improbabile. Ottimo ombretto.


Lost: verde beige shimmer con riflessi bronzo chiaro
Altro ombretto imperdibile di questa Psicotropical è proprio Lost. Si comporta allo stesso modo di Tour per texture e finish: setoso e pieno nel colore. Ricorda il colore di un fondale cristallino colpito dai raggi del sole. Molto estivo ed in tema!


Stormverde petrolio intenso matte
Tonalità interessante se non fosse per il finish che ne limita la bellezza, è infatti molto soft e bisogna stratificare parecchio prima di ottenere una scrivenza che sia sufficientemente piena ed omogenea. Tuttavia non mi soddisfa affatto in questo finish e penso che avrebbe reso di più da satin. Meglio se abbinato ad ombretti della stessa tonalità magari più scriventi o se usato per intensificare nei toni del blu o del verde.


Fly: giallo canarino pallido e delicato, dal finish matte ed evanescente
Matte ed 'evanescente', proprio come indica la descrizione. Si fonde benissimo con il colore della palpebra. Ottimo da usare come bianco nei makeup sui toni del giallo e del verde.



Il blush


Escape: rosa corallo chiaro acceso dal finish opaco
Per quanto sia un bel colore per un blush, non ne apprezzo molto la presenza all'interno della collezione. Come ho scritto ad inizio post avrei preferito un minerale, magari ambrato e scintillante. Un po' sottotono per così dire.




Questo è The Tropi-Cool Makeup, ispirato al concept della Psicotropical ma in una rivisitazione un po' più grunge e appesantita. In questa foto in particolare indosso entrambi i Pastello labbra Lychee e Pitaya (sono uno spettacolo insieme!) e Tour sulla palpebra mobile, splendido e scintillante.


Sue's picks...
Cosa vi consiglio di questa collezione e quali sono i miei preferiti? 

  1. I Vernissage, ed in particolar modo The Voyage of Life.
  2. Lychee e Pitaya: i colori sono splendidi ed estivi, riuscirebbero a completare un makeup un po' sottotono come per magia. E poi, insieme sembrano quasi completarsi.
  3. Anche i Pastello occhi sono molto belli e molto scriventi, ottimi da usare come base per l'ombretto per rendere il colore più pieno e vivido, il mio preferito è Isla. Mi ricorda la linea del mare all'orizzonte, dove si fa più intensa.
  4. Tra gli ombretti i miei preferiti sono ovviamente Tour e Lost: ne adoro la texture morbida e setosa, piena ed omogenea, che non scarica.

Avete comprato qualcosa di questa nuova collezione di Neve Cosmetics? 
Ne avete apprezzato il concept in toto o avreste cambiato qualcosina?



TUTTI I PRODOTTI O PARTE DI ESSI MOSTRATI IN QUESTO POST SONO STATI GENTILMENTE OMAGGIATI DALL'AZIENDA A SCOPO VALUTATIVO. OPINIONI E RIFLESSIONI ESPRESSE SONO FRUTTO DELLA MIA PERSONALE ESPERIENZA. 

The Tropi-Cool Makeup

24 giugno 2017


Benvenute in una nuova puntata di 'Mi faccio viva quando mi pare e piace', uno spinoff di 'Dov'è finita Sue Sandiego?' - eccomi, sono qui! Più carica che mai e prontissima ad introdurvi la mia ultima fatica, si fa per dire, poi magari laggente pensa male.

Tropicale, forse un po' new grunge, ma che interpreto ad ogni modo con grossi contrasti. Ho cercato di far si che occhi e labbra si equivalessero in forza, non sono sicura di esserci riuscita ma guardandomi allo specchio ed in questa foto non riesco a dire di essere più attratta da occhi o labbra, penso si completino a vicenda. Fanno l'uno parte dell'altra.

Avevo un'immagine precisa in mente: capelli bagnati, occhi carichi di marrone, labbra vivaci e magari fredde. Sono partita proprio dagli occhi contornandoli di nero poi sfumando del marrone nella piega estendendomi verso il naso e lasciando parte della palpebra mobile nuda, sulla quale ho successivamente steso quello splendido bronzo/senape che è Tour - che appena s'intravede da questa inquadratura ma che vi assicuro essere un totale must have. Piego le ciglia ed applico il mascara.
Passo solo successivamente alla base perché avevo paura di sporcarla; inutilmente, perché così non è stato: nessuno degli ombretti impiegati ne ha provocato il fallout. La base comprende un fondo poco coprente, correttore, illuminante e bronzer, steso su guancia e naso alla maniera di questo trend.
Le sopracciglia avevano un ruolo importante, ovvero quello di indurirmi un po'. Ho usato un ombretto in crema solo per riprendere le aree meno folte ed ho fissato con un gel.
Per le labbra ho infranto la mia comfort zone fatta di rossi e marroni scegliendo uno dei due nuovi pastello di Neve Cosmetics: Pitaya. La tonalità è magenta, non troppo accesa e leggermente satinata di lilla.

Spero che vi sia piaciuta un'interpretazione un po' più sporca del solito look coloratissimo che si rifila quando si parla di tropici. Qual è il vostro frutto esotico preferito? 🍍
Io sono pazza di avocado: nutriente, contrasta il colesterolo e non delude mai sul toast.


eyes
Too Faced Shadow Insurance
MAC Feline, Swiss Chocolate
MUG Corrupt
Defa Cosmetics Tobacco
Neve Cosmetics Tour
Lancôme Hypnôse Drama

face
MAC Face and Body C3, Mineralize Concealer NC25
Benefit Hoola
Nabla Cosmetics Saint-Tropez
ABH 10k

lips
Neve Cosmetics Pitaya

Monthly Favs: April/May

11 giugno 2017


Salve. Dunque oggi sarebbe il giorno in cui finalmente pubblico qualcosa. Non che abbia perso la voglia di scrivere, anzi. Ma i pensieri si accumulano e non riesco mai a concludere, tipico della sottoscritta. Scrivo un post, poi passo ad un altro, scatto le foto di quello ma modifico quello dell'altro e così via, in un loop infinito fatto di demenza senile - perché evidentemente di questo si tratta.
Sono i prodotti preferiti di ben due mesi ma ho ridotto questo post all'osso quindi aspettatevi di contarli sulle dita di una mano. La sottoscritta si dichiara ufficialmente in crisi d'astinenza da shopping, quindi capitemi. Mi rifarò a fine mese, non temete.


Partiamo proprio dall'Hypnôse Drama di Lancôme. Un mascara che vidi probabilmente in un video di Lisa Eldridge e di cui mi innamorai perdutamente. Così, a pochi giorni dal mio compleanno ho - del tutto involontariamente, sia chiaro - indirizzato diversi messaggi subliminali al mio ragazzo. Passare da un pessimo mascara (una mini size del They're Real, non compratelo) a questo è stato come mangiare pane dopo mesi e mesi di gallette di riso - perdonate la similitudine ma sono in fase di cut. È dura ragazze mie, è dura.
Si tratta per me della prima full size di un mascara high cost, e si vede. È nerissimo e realmente volumizzante anche sulle ciglia. MIRACOLO. C'è da dire che sia anche un po' pastosetto* e pertanto vada pulito per bene prima di ogni applicazione, ma per il momento è insieme al Better Than Sex ed al Film Noir (entrambi dal finish più naturale) tra i migliori mascara che abbia mai provato.

Tra i preferiti del mese c'è anche la Feline di MAC. Scrivente ed anche lei nerissima è ottima per lavorare tra le ciglia.

Altro prodotto MAC che si rinconferma come preferito e che ho ricomprato per la seconda volta è il fondotinta Face and Body. Io lo uso tutto l'anno* ma dà sicuramente del suo meglio nei mesi estivi in quanto molto leggero e di medio/bassa coprenza. Il nuovo flacone presenta un beccuccio nuovo, sinceramente migliore perché permette di elargire meno prodotto rispetto a quello vecchio, sporcandosi anche di meno. Presenta anche una profumazione laddove presumo non ci fosse in passato (?).

* Essendo poco coprente riesco a sfruttarlo anche quando sono molto più abbronzata di così.


Così come pelle e capelli anche le mie unghie subiscono un grosso cambiamento in positivo durante l'estate, dunque sono anche più propensa a prendermene cura!
Intorno a metà aprile mi sono ritrovata con un urgente bisogno di limarle ma le lime in mio possesso erano brutte e consumate, così ho deciso di combattere la mia sfiducia per quelle in vetro acquistandone una da Wycon e... Amore fu! Non cambierò mai più genere di lima. Oltre ad essere molto durature sono assolutamente efficienti e mai aggressive.

Poi, a marzo, ho incontrato la cara dolce Ludovica (Il kaos dell'ammonite) che mi ha regalato il Cuticle Revitalizer Oil di OPI, realizzando perché mai le mie cuticole fossero sempre un disastro preannunciato. Non che ignorassi l'esistenza del prodotto, anzi, tanti tanti anni fa ero anche piuttosto costante nel suo utilizzo, ma poi, per qualche motivo a me sconosciuto (pigriziaaa), devo aver smesso.
Come suggerisce Ludo c'è bisogno di molta pazienza e costanza per dei risultati a lungo termine ed io ci sto provando, giuro.



Visto? Vi avevo detto che erano pochissimi. Ma in due mesi si cambia idea su tante tante cose.
Abbiamo qualche prodotto preferito in comune? Qual è il vostro mascara preferito?

Nabla: Dreamy Matte Liquid Lipstick (+ Swatchland)

22 maggio 2017


Stavamo appunto dicendo che non ci piacciono più i rossetti liquidi, siamo arcistufe, ne abbiamo troppi! - Signore perdona loro, perché non sanno quello che fanno - disse Daniele. E fu così che Nabla ci riportò nel magico mondo del rossetto liquido con i nuovi e attesissimi Dreamy Matte Liquid Lipstick.

È una collezione composta da ben 14 rossetti liquidi, della quale il range di colori è a mio avviso  più che soddisfacente: abbiamo diversi nude caldi, freddi, neutri, colori più vibranti, scuri ed innaturali.

Proprio per dimostrarvi l'ottimo assortimento di cui parlo, ho deciso di suddividere le tonalità per categorie:
  • tipo naturale: Vanilla Queen, Sweet Gravity, Middle Karma, Roses
  • tipo acceso: Grande Amore, Five O' Clock, Rumors
  • tipo scuro: Kernel, Unspoken, Coco
  • tipo innaturale: Stronger, Cotton, Narcotic, Black Champagne

I rossetti liquidi dei nostri sogni sono finalmente diventati realtà! Altamente pigmentata e 100% vegan, la formula scorre fluida sulle labbra e si asciuga in un finish completamente matte che resta morbido ed elastico. No-transfer, non-sticky, dura per ore e ore!
I Dreamy Matte Liquid Lipstick renderanno glamour ed irresistibili le tue labbra.
Subentra il termine vegan e tutti sembrano andare in confusione. Cosa vuol dire vegan? Il termine vegan sta a indicare che la formula è priva di qualsivoglia sostanza di origine animale. Non vuol dire invece che sia naturale o addirittura bio. Questi rossetti contengono infatti molte sostanze chimiche proprio per favorire aspetti come stesura, colore, durata e consistenza. Sostanze senza le quali, il prodotto non potrebbe presentarsi egualmente performante.

I DMLL sono dermatologicamente testati e formulati per ridurre al minimo il rischio di allergie.

Delle 12 tonalità proposte per questa nuova linea ho il piacere di mostrarvene ben 7:


  • Sweet Gravitymarroncino rosato caldo, potrebbe ricordare Balkis per la temperatura palesemente calda ma c'è una netta differenza tra i due colori. Sweet Gravity è infatti più rosato e pieno, un nude a dir poco perfetto in quanto non troppo chiaro o eccessivamente rosatoBalkis più smorzato e polveroso nel suo bel nocciola. Me ne sono perdutamente innamorata dal momento stesso in cui l'ho messo. Omogeneo e versatile.

  • Strongermalva-nocciola desaturato, lo avevo etichettato già dall'anteprima come "tonalità Instagram". Sta "naturalmente" bene a poche o nessuna e lo ritengo innaturale proprio per via della sua mancanza di saturazione contrariamente alla pigmentazione naturale delle labbra. Non molto omogeneo proprio per questa sua caratteristica.

    • Grande Amorerosso pesca rosato, molto bilanciato, un colore assolutamente must have della collezione tanto da commentarsi da solo. Prevedo già una bella etichetta con su scritto "best seller". Vivace ma non acceso, omogeneo e portabilissimo.

    • Kernelrosso-marrone plumbeo, il mio Diva Crime preferito versione rossetto liquido. Era tra quelli che avrei assolutamente comprato insieme a Rumors, Sweet Gravity (con il senno di poi), Unspoken e Coco. Omogeneo e mediamente scuro.

    • Five O' Clock: fucsia caldo acceso, descrizione con la quale non mi trovo del tutto d'accordo perché ai miei occhi continua ad essere freddo o almeno neutro-freddo. Nonostante la temperatura non mi sia favorevole lo trovo un rosa shocking a dir poco adorabile e imperdibile per tutte le amanti del genere. Molto omogeneo, pieno e brillante.

    • Coco: cioccolato fondente, nell'immagine di anteprima perché mi era sembrato non solo freddo ma per giunta grigio. Guardandolo meglio ne confermerei la freddezza ma è sicuramente (e fortunatamente) più profondo di quel che in un primo momento mi era sembrato. Molto scuro e intenso, abbastanza omogeneo.

    • Narcoticblu di Prussia, forse tra i colori che ha suscitato più curiosità tra i comuni mortali. Lo trovo un colore indubbiamente interessante seppur poco omogeneo; bisogna stratificare bene prima di ottenere una coprenza che sia sufficiente.
    A questi si aggiungeranno presto Rumors ed Unspoken!



    Swatch e comparazioni


    KERNEL & GRANDE AMORE vs SAINT (Lime Crime)

    Non avrei mai pensato di comparare Kernel (Diva Crime) al mio rossetto liquido preferito, Saint. Vedo comunque una vaga somiglianza con la variante liquida e ho deciso di provaci comunque. Kernel è più freddo e vira al viola, mentre Saint contiene più marrone e resta abbastanza neutro. Grande Amore è più chiaro e presenta una sfumatura di rosso magenta smorzato ma ben bilanciato nella saturazione. La comparazione tra i tre resta comunque interessante.


    COCO vs SALEM (Lime Crime)
    Due splendide e diverse tonalità di marrone. Cioccolato fondente da una parte e cioccolato al latte dall'altra. Coco sembrerebbe una sfumatura di marrone freddo o neutro-freddo al contrario di Salem, palesemente caldo.


    FIVE O' CLOCK & NARCOTIC
    La mia collezione di rossetti liquidi pazzi ha un limite e questo limite è per rosa e blu. Ma anche arancio. Li ho messi l'uno accanto all'altro per poter capire meglio il sottotono di Five O' Clock e se fosse a base blu o rossa, quindi se freddo o caldo come da descrizione, ma continuo a vederlo come un rosa piuttosto freddo o perlomeno neutro-freddo. Narcotic non stratificato si presenta così come in foto, un po' scarico e disomogeneo. Mi dà l'impressione di essere più "diluito" rispetto agli altri.


    SWEET GRAVITY & STRONGER vs AUTOCORRECT (Coloupop)
    Sweet Gravity è a dir poco perfetto nella sua tonalità di nude caldo non troppo chiaro. Dalla comparazione Autocorrect è palesemente beige, ragion per cui non mi piace. Stronger al contrario si presenta scarico di saturazione e dunque grigio.

    NEW!


    RUMORS & UNSPOKEN vs
    AVENUE (Colourpop), VAMPIRA (KVD) ED HEATHERS (ABH)
    Si era detto che Rumors ed Avenue fossero simili, ma quest'ultimo è palesemente più scuro. Se da una parte Rumors è rosso, l'altro è più scuro e marrone. Unspoken è invece molto simile a Vampira, ma anche questo presenta una sfumatura di marrone poco presente in Unspoken. Heathers è invece un rosso marrone smorzato e pertanto non egualmente profondo.



    Opinioni

    Come avrete intuito l'omogeneità dei Dreamy Matte Liquid Lipstick dipende molto dalla singola tonalità. Generalmente la coprenza è ottima fin dal primo strato di colore, mentre l'eventuale scarsa omogeneità si palesa per lo più nei colori innaturali o poco saturi come Narcotic o Stronger, o almeno da quel che ho avuto modo di testare.
    Uno dei tanti punti di forza dei DMLL è la stesura indiscutibilmente buona. La texture sottile ed elastica scorre benissimo sulle labbra permettendo al colore di depositarsi in modo omogeneo e senza accumularsi in eventuali pellicine.
    Si asciuga in tempi più che legittimi ed il finish, una volta asciutto, non è secco o granuloso ma resta anzi abbastanza liscio ed elastico sulle labbra. Non tira, né appiccica - se non in fase di asciugatura.

    In genere quando si parla di comfort i primi della lista non sono certamente i rossetti liquidi. I DMLL comportandosi come tali si sentono sulle labbra, ma non provocano alcun fastidio particolare.

    In quanto a durevolezza e tenuta sulle labbra sono abbastanza soddisfatta perché - se applicati bene e preceduti da alcuni accorgimenti* - resistono parecchie ore. Quando il prodotto comincia a perdere aderenza tende a smacchiarsi piuttosto che staccarsi a pezzi. Stessa dinamica si riscontra struccandolo.

    Prima di applicare un rossetto liquido è assolutamente necessario ricorrere ad alcuni accorgimenti: scrub + idratazione stanno alla base di una buona applicazione. Una matita di rinforzo permette al rossetto liquido di resistere più a lungo. 

    L'applicatore dalla forma a scalpello un po' smussata è piccolo, sottile e non troppo spugnoso, molto preciso - forse il più preciso in mio possesso.

    Il costo è di 14,90€ c. e non sono state fatte offerte lancio per il prodotto.

    La domanda di rito è: resistono ai cibi oleosi?
    Quando trovate un rossetto in grado di resistere all'olio, il più potente degli struccanti in natura, fate un fischio, perché non può e non deve esistere. *momento nerd* L'olio è un solvente apolare, vale a dire che le molecole dell'olio non presentano una carica parziale positiva ed una parziale negativa, il che permette all'olio di sciogliere qualsiasi cosa, se parliamo di cosmetica. Ecco perché i migliori struccanti in commercio sono quelli bifasici. 

    In barba alle assurde polemiche lette e sentite ritengo che i Dreamy Matte Liquid Lipstick non abbiano assolutamente nulla da invidiare a prodotti della stessa tipologia ed anzi, penso che Nabla abbia tanto da insegnare e fin troppa bontà e pazienza da vendere. 


    Sono troppo vecchia per la corsa all'oro della preview ma spero che questo mio post un po' tardivo sia utile a qualcuno. E voi? Siete riuscite ad ordinarne qualcuno prima del big soldout? Quali sono le vostre impressioni?




    TUTTI I PRODOTTI O PARTE DI ESSI MOSTRATI IN QUESTO POST SONO STATI GENTILMENTE OMAGGIATI DALL'AZIENDA A SCOPO VALUTATIVO. OPINIONI E RIFLESSIONI ESPRESSE SONO FRUTTO DELLA MIA PERSONALE ESPERIENZA. 
    Copyright © Cosmetic Mind
    Design by Fearne