Nabla: Soul Blooming Collection + Chit-chat linea viso

23 maggio 2018



C'è chi odia l'inverno e chi l'estate, ma tutti amano la primavera (soggetti allergici ne abbiamo? sì, dico a voi!) 🌼
La natura si risveglia da un lungo letargo e sboccia insieme alla nuova collezione di Nabla Cosmetics Soul Blooming, fatta di colori naturali come la terra ma anche brillanti, come i fiori. 
Entriamo subito nel vivo del post: sapete già cosa penso delle palette preformate: per lo più scomode e poco versatili, quasi mai ben assortite ma ero estremamente curiosa di vedere cosa Nabla ci avesse riservato dopo la Dreamy Eyeshadow e non ci ha fatto attendere più di qualche mese che intanto non solo è uscita, ma è già soldout!


Si presenta in un packaging nello stile già proposto per la palette precedente ma in colori diversi: sulla facciata una bellissima composizione floreale su fondo rosa ed all'interno della palette, un chiarissimo carta da zucchero. Quattro cialdine quadrate per fila per un totale di dodici ombretti e nessun color fluo all'orizzonte - no, non è un difetto. 
Nabla ci ha inoltre abituati benissimo con nomi particolari e mai banali ed anche stavolta si è superata: Chamomille, Climbing Rose, Caravaggio... Viene voglia di comprarla.
L'assortimento di colori mi piace e si ottengono bellissime combo dalle tonalità scelte: abbiamo quattro marroni, due rosa/rossi, tre tonalità fredde sul violetto, un versatilissimo beige e ben due illuminanti. Considerando che non si tratta di una palette espressamente basic non avrei aggiunto altro: 10/10.


Nel dettaglio:

  • HONEY DRIP: Top coat effetto bagnato con riflessi oro e rame pescato. Crystal.
  • GEA: Beige-albicocca di media tonalità. Super Matte.
  • CHAMOMILE: Mandorla. Super matte.
  • BOLERO: Rosa corallo. Super Matte.
  • MIDDLE KARMA: Marroncino miele. Super Matte.
  • GARDEN GATE: Duochrome viola orchidea con riflessi acquamarina, menta e fuchsia. Fluid Metal.
  • CLIMBING ROSE: Duochrome anguria con spiccati riflessi rose & gold. Fluid Metal.
  • GARÇON: Rame-bronzato medio con riflesso champagne rosato. Fluid Metal.
  • ANEMONE: Indaco intenso con bagliori magenta e ciano. Fluid Metal.
  • FLOWERY: Glicine celeste pastello. Super Matte.
  • PHILOSOPHY: Duochrome rosa confetto con riflessi giada. Fluid Metal.
  • CARAVAGGIO: Castagno scuro freddo. Super Matte.

Quali di queste cialde sono veramente scriventi e quali no?
 Mano sul cuore: non ho trovato niente che fosse poco scrivente in questa palette ed è inoltre poco polverosa rispetto a quanto proposto nella Dreamy Eyeshadow, anche quest'ultimo un ottimo assortimento ma ho potuto riscontrare una qualità maggiore nella Soul Blooming. Anche i super matte chiarissimi come Chamomille e Flowery mostrano una coprenza notevole.
Se mi chiedete se questa palette vale il suo acquisto io rispondo di sì: specie se siete inclini all'utilizzo delle tonalità proposte in questo assortimento. 


Alcuni colori potrebbero apparire più chiari di quanto non siano.




La collezione Soul Blooming comprende anche quattro Dazzle Liner in nuove tonalità:

  • MANTRA: Marrone scuro e caldo con micro riflessi oro e pesca.
  • ROYAL BLOOD: Blu zaffiro profondo con riflesso indaco.
  • ORIGINAL SIN: Duochrome fragola-ruggine con spiccati bagliori oro.
  • CURRENT EDEN: Duochrome fragola-ruggine con spiccati bagliori oro.

Non voglio dilungarmi su quanto poco ami gli eyeliner colorati, per me ne esiste solamente uno ed è nero, tuttavia per un look più artistico i Dazzle Liner sono sempre un'ottima scelta, iperpigmentati e non troppo diluiti. L'assortimento mi piace ed è in linea con la palette: sono facilmente abbinabili alle cialde e sinceramente curiosi nelle loro tonalità.


Vi ricordo inoltre che la Soul Blooming Collection è disponibile anche in bundle (Soul Blooming Palette + Dazzle Liner) ad un prezzo ridotto. Al momento è soldout, ma appostandovi dovreste riuscire ad averla!

È passato davvero poco tempo da quest'ultima uscita ma Nabla ci introduce già una nuovissima linea di prodotti attraverso questa immagine misteriosa sui social. Non sappiamo ancora bene di cosa si tratti ma si sospetta  - ed è ormai abbastanza chiaro a distanza di sole due ore che possa trattarsi dell'introduzione ad una linea viso costituita da cipria per il baking e pennello a fiamma dedicato, correttore, pennello e beauty sponge. Io sono sinceramente elettrizzata e non vedo l'ora di provare tutto!
Purtroppo per noi pensiamo che i pennelli siano quasi certamente in setole sintetiche che come sappiamo sono *solitamente* più adatte alle creme piuttosto che alle polveri (ben venga per il pennello più piccolo dunque). A voi il verdetto finale.

Nell'attesa vi chiedo se avete peccato con l'acquisto della Soul Blooming e dei nuovi eyeliner: cosa ne pensate? Preferite la Dreamy Eyeshadow o la Soul Blooming?

Neve Cosmetics presenta i nuovi Dessert à Lèvres

28 aprile 2018


Dessert à Lèvres: la dolcezza del colore

Ricordo bene quando uscirono i primi Dessert à Lèvres: allora non gestivo ancora Cosmetic Mind e scoprivo Neve Cosmetics da pochissimo. Ricordo i primissimi pennelli, i pigmenti e gli amatissimi fondi minerali. Sono passati quasi dieci anni da allora... Confermate?!

Insomma: dopo l'arrivo dei Vernissage, la riformulazione e repackaging dei pastello labbra era proprio ora di dare una svecchiata anche ai cari Dessert à Lèvres.

Cosa è cambiato dalla prima uscita?
Come potete vedere il packaging è stato reinventato e si presenta in un delizioso bullet metallico color lilla, colore rappresentativo del brand. Il prodotto è leggero pur mantenendo le dimensioni di un rossetto tradizionale.
Ah sì... è cambiata la formula! Ora il colore è subito più scrivente e vibrante.
Grazie all'impiego di olio di jojoba la texture è morbida e idratante. Anche il finish è cambiato: più vellutato e coprente.

Si aggiungono 4 nuove dolcezze:
Syrup Waffle, Blueberry Pancake, Raspberry Jelly e Apfelstrudel


I nuovi Dessert à Lèvres profumano di pasticcini!


La cosa che mi ha sempre fatto impazzire di questa collezione è che ad ogni tonalità è associato un dolce. 

I 4 nuovi Dessert à Lèvres:

  • Raspberry Jelly: Rosso melograno con una sottilissima satinatura rosata. Veramente bello e versatile, colore discreto.
  • Apfelstrudel: Malva rosato con perlatura nude. Un po' in trasparenza rispetto agli altri, fresco e riflettente.
  • Blueberry Pancake: Fucsia cremoso a sottotono blu. Violetto, colore pieno.
  • Syrup Waffle: Nude marrone caramello a sottotono caldo, finish opaco. Caldo, pieno e avvolgente.

Le 10 tonalità riproposte:

  • Panna Cotta: Nude rosato freddo. Tonalità fredda e morbida.
  • Almond Cookie: Nude biscotto rosato dal sottotono color caramello. Molto beige, complementare caldo di Panna Cotta.
  • Sakura Mochi: Rosa scuro freddo dal sottotono malva. Discreto, colore pieno.
  • Pink Donut: Rosa corallo delicato. Rosa caldo appariscente, un po' fluo.
  • Plum Cake: Color prugna beige intenso ed elegante. Medio-scuro, raffinato e versatile per tutti i giorni.
  • Fruit Sushi: Rosa corallo acceso. Estremamente fluo, non passa inosservato.
  • Strawberry Sundae: Fucsia fragola intenso caldo in base rossa.
  • Chocolate Eclair: Nude biscotto rosato dal sottotono color caramello. Probabilmente quello che mi dona di più insieme a Plumcake.
  • Mousse Framboise: Fucsia lampone freddo. Primaverile.
  • Cherry Pie: rosso ciliegia. Mi permetto di dissentire: non è il rosso adatto ad ogni stagione ma resta sul classico. Caldo.

Tutti i rossetti hanno una resa eccezionale: sono morbidi e si applicano bene direttamente dallo stick. Trovo che alcuni siano più opachi di altri ma si può ovviare al problema tamponando con della velina. I colori sono tutti pieni ed il rossetto un poco più in trasparenza è Apfelstrudel: ha un finish un tantino diverso rispetto agli altri. 

La durata sulle labbra è nella media, comunque stratificando il prodotto e tamponandolo si incrementa notevolmente.
Il range di tonalità mi soddisfa e spero che Neve Cosmetics voglia continuare ad ampliare la collezione.
In generale mi ritengo soddisfatta del suo rilancio: non posso purtroppo fare una comparazione con i vecchi Dessert à Lèvres ma le differenze si intuiscono piuttosto bene anche dagli swatch reperibili online.


I nuovi Dessert à Lèvres rimarranno in promo lancio fino alle 23,59 del 9 maggio su www.nevecosmetics.com 

Quale dei nuovi Dessert à Lèvres fa per voi? Io adoro Raspberry Jelly! 

Neve Cosmetics: Tea Time Collection

11 aprile 2018


It's ALWAYS Tea tiMe anD We'Ve
no tiMe to waSh The ThiNgS betWeen whiLeS!-  the Mad Hatter

Questa collezione è ispirata ad Alice's Adventures in Wonderland, conta qualcosina in più quando si tratta del tuo romanzo e classico Disney preferito? Pagina 85, Capitolo 7: Mad Tea Party.

La nuova Tea Time Collection di Neve Cosmetics si compone di 11 pezzi:
3 ombretti in cialda
3 blush in cialda
2 Vernissage
2 Inkme
1 pastello labbra


Partiamo innanzitutto dalla composizione/assortimento dei prodotti: la tonalità ricorrente è il rosa, è una scelta che ci piace? Mm, forse avrei preferito un assortimento più vasto fatto di colori pastello non troppo chiari e sporcati dal tempo trattandosi di un racconto dell'ottocento - colgo l'occasione di scusarmi se la spiegazione che faccio dei colori che immagino è sempre poetica e poco precisa ma non riesco ad esprimermi altrimenti.

Un colore che avrei inserito è il blu dell'abito di Alice, un altro potrebbe essere il viola del Cappellaio Matto ed un bel Vernissage rosso a rappresentanza della Regina di Cuori. Forse sarebbe stato scontato inserirli e spiego in questo modo il fatto che Neve Cosmetics abbia invece preferito ripiegare su tonalità un po' meno pertinenti ispirandosi alle qualità di tè, scelta che apprezzo comunque.
Un altro pensiero che mi andava di esprimere da un po' è che si sente una grandissima nostalgia dei pigmenti, non trovate?

Gli ombretti
  • Tonka, giallo ocra scuro intenso matte
    Questa di Tonka è una presenza nella collezione che non mi dispiace affatto: quella di una tonalità vintage e potrebbe infatti ricordarmi l'oro un po' invecchiato dell'orologio del Bianconiglio. Come ombretto si presta bene: è un colore scrivente e abbastanza omogeneo, assolutamente caldo.
  • Earl Grey, beige rosato freddo, finish vellutato
    Anche questo è un colore assolutamente vintage, un po' seppia e sbiadito: le pagine del romanzo. Ombretto altrettanto omogeneo ma non molto presente quindi più adatto a sfumature molto soft da intensificare. 
  • Matcha, duochrome trasparente con cristalli shimmer verde dorato
    Purtroppo proprio su Matcha - probabilmente il più amato dei tre ombretti - sono la voce fuori dal coro: non mi spiego la sua presenza in questa collezione. Come ombretto si presta meglio per punti luce o da applicare su un colore più evidente. Lo avrei concepito in modo diverso, magari dandogli una parvenza di colore più netta di base piuttosto che lasciarlo così in semi-trasparenza, è un finish che quasi mai mi ritrovo ad apprezzare.
I blush
  • White Tea, rosa antico caldo con riflessi color perla
    Mi piace, penso si adatti meglio su incarnati più pallidi per ovvie ragioni ma potrei trovare il modo di sfruttarlo anche su di me come blush illuminante. Scrivente, si sfuma bene.
  • Oolong: rosso marsala rosato leggermente desaturato
    Il blush che preferisco dei tre, ma che per qualche ragione non riesco ad apprezzare il suo essere completamente matte. Risulta omogeneo se lo si applica come dev'essere applicato e cioè non pressando troppo le setole del pennello sul viso. 
  • Teacup: rosa medio perlato con riflessi malva chiaro
    Blush freddo per incarnati freddi. Mi piace, forse non sarà la tonalità di blush più originale del mondo ma è un colore presente e si sfuma davvero molto bene.



Gli Inkme

  • Assam, eyeliner marrone senape caldo matte
    Amo questo eyeliner: gli Inkme presentano sempre una consistenza piuttosto fluida e difficile da applicare, questo invece è più asciutto e carico di colore, direi perfetto. Anche il colore è fantastico!
  • Darjeeling: eyeliner duochrome nocciola caldo trasparente con riflessi verde acqua
    Ecco cosa intendevo per consistenza piuttosto fluida: nonostante il colore sia molto bello, cangiante e interessante, l'eyeliner in questione risulta un po' annacquato. L'applicatore in dotazione certo non aiuta - non sono comunque un'amante degli eyeliner in questo formato preferendo quelli in gel - ma il colore stesso viene portato via dalle setole e finisce per restare in trasparenza. Non ho trovato modo di applicarlo - potrebbe trattarsi di un mio deficit e quindi: se ci siete riuscite, ditemi come!
La differenza di prestazione dei due Inkme è evidente e non posso che mostrarvela così com'è.

DARJEELING E ASSAM

I Vernissage


  • Mad Tea Party, gloss fucsia fragola vivace a sottotono corallo
    Bellissimo, mi piace tanto. Trattandosi di un fucsia fragola dovrebbe rientrare tra i freddi, il sottotono lo scalda e quindi potrebbe - ripeto: potrebbe essere neutro. Qualitativamente pari agli altri Vernissage.
  • Down the Rabbit Hole: rosa chewing-gum dal finish lattiginoso e morbido
    Tonalità carina, magari non esattamente nel mio stile, ma apprezzabile. Ricorda lo zucchero filato. Anche questo qualitativamente pari agli altri Vernissage.
Cloud
Rosa malva soffice come una nuvola

Top per incarnati freddi, un po' meno per quelli caldi come il mio. Opaco, scrivente e qualitativamente pari agli altri pastello labbra.


Chiedo scusa per le labbra un po' secche ma è frutto della primavera e del suo delizioso sbalzo termico che ha portato tra le altre cose anche un sacco di pioggia, aggiornerò questo post non appena sarà possibile con le foto degli swatch mancanti di ombretti, blush e vernissage.

La promo sulla Tea Time Collection scade alle 23.59 di oggi!

Avete acquistato qualcosa di questa collezione? Qual è il pezzo che preferite?

Copyright © Cosmetic Mind
Design by Fearne