The Tropi-Cool Makeup

24 giugno 2017


Benvenute in una nuova puntata di 'Mi faccio viva quando mi pare e piace', uno spinoff di 'Dov'è finita Sue Sandiego?' - eccomi, sono qui! Più carica che mai e prontissima ad introdurvi la mia ultima fatica, si fa per dire, poi magari laggente pensa male.

Tropicale, forse un po' new grunge, ma che interpreto ad ogni modo con grossi contrasti. Ho cercato di far si che occhi e labbra si equivalessero in forza, non sono sicura di esserci riuscita ma guardandomi allo specchio ed in questa foto non riesco a dire di essere più attratta da occhi o labbra, penso si completino a vicenda. Fanno l'uno parte dell'altra.

Avevo un'immagine precisa in mente: capelli bagnati, occhi carichi di marrone, labbra vivaci e magari fredde. Sono partita proprio dagli occhi contornandoli di nero poi sfumando del marrone nella piega estendendomi verso il naso e lasciando parte della palpebra mobile nuda, sulla quale ho successivamente steso quello splendido bronzo/senape che è Tour - che appena s'intravede da questa inquadratura ma che vi assicuro essere un totale must have. Piego le ciglia ed applico il mascara.
Passo solo successivamente alla base perché avevo paura di sporcarla; inutilmente, perché così non è stato: nessuno degli ombretti impiegati ne ha provocato il fallout. La base comprende un fondo poco coprente, correttore, illuminante e bronzer, steso su guancia e naso alla maniera di questo trend.
Le sopracciglia avevano un ruolo importante, ovvero quello di indurirmi un po'. Ho usato un ombretto in crema solo per riprendere le aree meno folte ed ho fissato con un gel.
Per le labbra ho infranto la mia comfort zone fatta di rossi e marroni scegliendo uno dei due nuovi pastello di Neve Cosmetics: Pitaya. La tonalità è magenta, non troppo accesa e leggermente satinata di lilla.

Spero che vi sia piaciuta un'interpretazione un po' più sporca del solito look coloratissimo che si rifila quando si parla di tropici. Qual è il vostro frutto esotico preferito? 🍍
Io sono pazza di avocado: nutriente, contrasta il colesterolo e non delude mai sul toast.


eyes
Too Faced Shadow Insurance
MAC Feline, Swiss Chocolate
MUG Corrupt
Defa Cosmetics Tobacco
Neve Cosmetics Tour
Lancôme Hypnôse Drama

face
MAC Face and Body C3, Mineralize Concealer NC25
Benefit Hoola
Nabla Cosmetics Saint-Tropez
ABH 10k

lips
Neve Cosmetics Pitaya

Monthly Favs: April/May

11 giugno 2017


Salve. Dunque oggi sarebbe il giorno in cui finalmente pubblico qualcosa. Non che abbia perso la voglia di scrivere, anzi. Ma i pensieri si accumulano e non riesco mai a concludere, tipico della sottoscritta. Scrivo un post, poi passo ad un altro, scatto le foto di quello ma modifico quello dell'altro e così via, in un loop infinito fatto di demenza senile - perché evidentemente di questo si tratta.
Sono i prodotti preferiti di ben due mesi ma ho ridotto questo post all'osso quindi aspettatevi di contarli sulle dita di una mano. La sottoscritta si dichiara ufficialmente in crisi d'astinenza da shopping, quindi capitemi. Mi rifarò a fine mese, non temete.


Partiamo proprio dall'Hypnôse Drama di Lancôme. Un mascara che vidi probabilmente in un video di Lisa Eldridge e di cui mi innamorai perdutamente. Così, a pochi giorni dal mio compleanno ho - del tutto involontariamente, sia chiaro - indirizzato diversi messaggi subliminali al mio ragazzo. Passare da un pessimo mascara (una mini size del They're Real, non compratelo) a questo è stato come mangiare pane dopo mesi e mesi di gallette di riso - perdonate la similitudine ma sono in fase di cut. È dura ragazze mie, è dura.
Si tratta per me della prima full size di un mascara high cost, e si vede. È nerissimo e realmente volumizzante anche sulle ciglia. MIRACOLO. C'è da dire che sia anche un po' pastosetto* e pertanto vada pulito per bene prima di ogni applicazione, ma per il momento è insieme al Better Than Sex ed al Film Noir (entrambi dal finish più naturale) tra i migliori mascara che abbia mai provato.

Tra i preferiti del mese c'è anche la Feline di MAC. Scrivente ed anche lei nerissima è ottima per lavorare tra le ciglia.

Altro prodotto MAC che si rinconferma come preferito e che ho ricomprato per la seconda volta è il fondotinta Face and Body. Io lo uso tutto l'anno* ma dà sicuramente del suo meglio nei mesi estivi in quanto molto leggero e di medio/bassa coprenza. Il nuovo flacone presenta un beccuccio nuovo, sinceramente migliore perché permette di elargire meno prodotto rispetto a quello vecchio, sporcandosi anche di meno. Presenta anche una profumazione laddove presumo non ci fosse in passato (?).

* Essendo poco coprente riesco a sfruttarlo anche quando sono molto più abbronzata di così.


Così come pelle e capelli anche le mie unghie subiscono un grosso cambiamento in positivo durante l'estate, dunque sono anche più propensa a prendermene cura!
Intorno a metà aprile mi sono ritrovata con un urgente bisogno di limarle ma le lime in mio possesso erano brutte e consumate, così ho deciso di combattere la mia sfiducia per quelle in vetro acquistandone una da Wycon e... Amore fu! Non cambierò mai più genere di lima. Oltre ad essere molto durature sono assolutamente efficienti e mai aggressive.

Poi, a marzo, ho incontrato la cara dolce Ludovica (Il kaos dell'ammonite) che mi ha regalato il Cuticle Revitalizer Oil di OPI, realizzando perché mai le mie cuticole fossero sempre un disastro preannunciato. Non che ignorassi l'esistenza del prodotto, anzi, tanti tanti anni fa ero anche piuttosto costante nel suo utilizzo, ma poi, per qualche motivo a me sconosciuto (pigriziaaa), devo aver smesso.
Come suggerisce Ludo c'è bisogno di molta pazienza e costanza per dei risultati a lungo termine ed io ci sto provando, giuro.



Visto? Vi avevo detto che erano pochissimi. Ma in due mesi si cambia idea su tante tante cose.
Abbiamo qualche prodotto preferito in comune? Qual è il vostro mascara preferito?
Copyright © Cosmetic Mind
Design by Fearne