Skincare Wishlist Jan '17

30 gennaio 2017



Quando shopping chiama, Sue risponde. 
Devo farvi una confidenza: provare campioncini fa malissimo al portafogli. Dico sul serio, non fatelo, vi ritrovereste a cercare il prezzo del suddetto prodotto rimanendoci molto, molto male. Il punto è che ho almeno un centinaio di campioncini da smaltire, quindi come la mettiamo?

Cominciamo da un marchio da nome ed etica splendidi scoperto su Instagram: White Witch ed il loro Antioxidant Skin Conditioner (1), un balsamo multiuso per levigare le zone più secche e ruvide del corpo. La formula ruota intorno a tre ingredienti chiave: sandalo bianco, olio di borragine e arancia selvatica. Avevo preannunciato di voler acquistare anche lo Sleep Therapy Wellness Lavender Balm (2) prodotto gemello della miscela da cuscino by Primavera che ho recensito qui proprio qualche giorno fa. Terzo e quarto prodotto in wishlist sono lo Skin Leg Gloss (3) ed il Nourishing Hair Elixir (4) entrambi di Evolve Organic Beauty. Allacciandomi a quest'ultimo prodotto avrei dovuto annunciarlo in altra sede ma... Ho tagliato i capelli dopo ben tre anni e mezzo, sono passata da 80cm a 50 circa, un bel cambiamento, un taglio netto. E adesso che parto di nuovo "da zero" vorrei prendermene cura nel migliore dei modi, l'idea di un elisir con contagocce mi ispira tanto. Antipodes è un marchio decisamente high cost che ho sempre ignorato, fino all'apertura di un campioncino. La più bella esperienza cosmetica che abbia mai avuto (vi prego aiutatemi, conoscete qualche centro di riabilitazione?). Ho dovuto necessariamente limitare la scelta a due prodotti perché mi ispirano uno più dell'altro quindi ho scelto due essential per la night skincare routine: il Joyous Protein-Rich Night Replenish Serum (5) ed infine, il mio più grande oggetto dei desideri, l'Avocado Pear Nourishing Night Cream (6) del quale come dicevo ho richiesto un campioncino su Ecco Verde e dopo qualche utilizzo, neanche a farlo apposta, ne sono profondamente innamorata. A base di avocado (di cui sono ossessionata, ok) e pera è un prodotto grasso ed estremamente nutriente, la mia pelle AMA questa crema. 

Dimentico qualcosa? Il mio portafogli sentitamente ringrazia.

Primavera: Sleep Therapy Wellness Pillow Mist Lavender

24 gennaio 2017


Non sentite anche voi aria di primavera? 
Se la risposta è un nettissimo no (e ne avete tutte le ragioni del caso - che freddo fa?), se come la sottoscritta soffrite di disturbi del sonno, se siete semplicemente curiose, sto per parlarvi di un prodotto entrato a far parte della mia quotidianità.

Lo Sleep Therapy Wellness Pillow Mist Lavender è una miscela "made in Germany" per il cuscino contenuta in un flacone spray di vetro semitrasparente oscurato e protettivo per gli oli contenuti all'interno. La facciata frontale riporta sull'etichetta di plastica il bellissimo logo del brand Primavera insieme a nome e dettagli salienti del prodotto. Su quella posteriore, le raccomandazioni (prodotto infiammabile) e info rigorosamente in tedesco. La formula della miscela si trova invece lateralmente.

Ho acquistato questo prodotto su Ecco Verde insieme ad un olio essenziale di ylang ylang (anche questo Primavera) e poche altre cose. Ne faccio un costante uso da ottobre/novembre e adesso, all'alba di febbraio, il flaconcino da 30ml è a metà. Gli ml contenuti non sono moltissimi ma più che sufficienti per lo scopo considerando inoltre, che la miscela è molto concentrata e basta un solo ed unico spruzzo per ricoprire l'area del cuscino. Se ci si limita a vaporizzarlo nel momento del bisogno - cosa che io ovviamente non faccio, la miscela potrebbe bastare per coprire una stagione intera e gran parte della seguente. 


Vi avviso che qui inizia un pappardello dalla lunghezza non indifferente, brace yourself:
Non dormo mai di pomeriggio, non mi sono mai abituata neanche da bambina, mia madre ricorda ancora con un misto di divertimento e disperazione i tanti episodi in cui incrociava le altre mamme. Nei loro passeggini, bimbi beatamente addormentati, nel suo, una neonata furiosa e irrequieta dal nome da cartone animato - la pediatra disse che ero iperattiva. Con l'età la situazione non è migliorata anche se non ricordo di aver avuto particolari disturbi del sonno durante l'infanzia, si sono però presentati con l'adolescenza. Le notti in bianco, che non recupererò mai più, erano un modo per oppormi ad una routine che non accettavo, non mi piaceva. Le cose si sono poi complicate con il terremoto in Emilia del maggio 2012 che avvertii distintamente anche io dalla bellezza di 200km. Era mattina e stavo dormendo, da allora in quel periodo dell'anno risento il letto tremare. Le primavere ed estati successive non sono state tanto meglio e si sono aggiunti altri disturbi  tra cui il bruxismo ed altri di cui, chiedo scusa, non mi va di parlare.

Ma torniamo all'oggetto della discussione: lo Sleep Therapy Wellness Pillow Mist Lavender non è un farmaco, tuttavia contiene oli essenziali. Questi pregiatissimi oli sono prodotti ottenuti da particolari metodi di distillazione o spremitura a freddo di materiale organico con lo scopo di riservarne l'essenza. Sono la colonna portante dell'aromaterapia. Vi consiglio comunque di informarvi circa il loro utilizzo e più in generale sull'aromaterapia che adoro.

Non bisogna avere chissà quali disturbi del sonno per usarlo poiché svolge più che altro una funzione calmante. Al suo interno troviamo, tra gli ingredienti principali della miscela: olio di lavanda, estratti di vaniglia e miele, fiori d'arancio (neroli). Non appena vaporizzata, la nota aromatica che si fa sentire per prima è indubbiamente quella del neroli, più forte e incisiva, successivamente l'essenza si stempera e lascia trasparire la più selvatica lavanda ed infine la dolcezza del miele, la stessa che favorirà il sonno. Permane sulle superfici fino alla notte successiva.

Come si usa: si vaporizza nella stanza da letto o direttamente sul cuscino. Potete circoscrivere un'area del cuscino da annusare o spruzzando dall'alto e da una certa distanza, coprire l'intera superficie. È una miscela pensata per il cuscino ma con un po' di fantasia potete sfruttare a vostro vantaggio il peluche che abbracciate prima di addormentarvi, in questo periodo dell'anno la boule dell'acqua calda o le estremità delle maniche del vostro pigiama. Le alternative sono infinite! 

Personalmente mi piace molto. Gli effetti che ne riscontro sono rilassanti e rassicuranti, mi sento protetta e meno irrequieta. Favorisce davvero il sonno e sebbene non sopporti la maggior parte delle fragranze e miscele in commercio (a maggior ragione a letto) questa la sento mia, il che mi suggerisce che stia funzionando. Quanto ai miei disturbi del sonno sto attraversando un periodo un po' difficile in questo senso e riconosco che un prodotto del genere abbia i suoi più che legittimi limiti, ma aiuta, tanto. Una volta finito sono solo indecisa se ricomprare questo o la sua alternativa in balsamo.

ColourPop: Ultra Matte Lip (Avenue, Love Bug, Autocorrect)

18 gennaio 2017

colourpop ultra matte lip

Lasciatemi introdurre una guida su come trasportare con sé una macchina fotografica per la bellezza di 1200km (andata e ritorno) e non avere voglia, tempo e modo di usarla. Della serie: grandissimi progetti, avrò un mucchio di tempo a disposizione e snocciolerò un post ogni dì. Ebbeneno.  

Durante i giorni del black friday e cyber monday il brand americano Colourpop ha azzerato le ss internazionali per ordini > a $50.00. Chi si è buttata a pesce? Io. Chi ha atteso un mese e mezzo tra tracking fasulli e rallentamenti da black friday? Sempre io. Ho condiviso l'ordine con un'amica e la mia parte comprendeva pochissime cose in quanto, altrettanti pochissimi colori mi interessavano davvero: Avenue, il famigerato dupe di Wicked Lime Crime, Love Bug, il tipico colore "da giorno" che punto perché ci vedo del marrone ed Autocorrect e su quest'ultimo apro la doverosa parentesi: sono cosciente del fatto che non sia il tipico colore che mi sta bene, anzi. Ma non avevo ancora un rossetto liquido così chiaro e dovevamo necessariamente raggiungere il minimo dell'ordine. Oltre agli Ultra Matte Lip (6$) che fanno da bigliettino da visita del brand, ho preso una Lippie Pencil (e con il senno di poi avrei preso solo e soltanto matite, sono magnifiche!) nel colore Taurus, un marrone che avrei facilmente abbinato ad una gran fetta di rossetti in mio possesso ed un illuminante, tale Wisp.


Soo... Chi ben comincia...!
Il più scuro, Avenue - udite udite dupe di Wicked Lime Crime. Come descrivere Avenue... È uno di quei rossi obbligatori per una come me. Un rosso scuro di classe, importante, avvolgente. Ha una base assolutamente calda ed è descritto come rosso mattone profondo.

colourpop avenue

Love Bug è il secondo colore del brand che volevo assolutamente avere. Un rosso smorzato discreto e sofisticato, descritto come mogano intenso. Come immaginavo, la base marrone è ben evidente. Sulle mie labbra immarronisce ancora di più, vi capita mai?

colourpop love bug

Il terzo Ultra Matte Lip che si aggiunge alla mia mini collezione è Autocorrect. Tra i nude di ColourPop mi sembrava quello più caldo e meno chiaro - anche se, sempre chiaro è. Definito come nude giallo/pesca - ma che descrizione è Signor ColourPop? Wtf. Per me, è un rosa antico chiaro.

colourpop autocorrect


Il finish degli Ultra Matte Lip è, come da nome, ultra matte. Di un matte asciutto che a me tanto piaceva da giovine, adesso invece prediligo un po' di cremosità. Cremosità che, allacciandomi al discorso "fedeltà" qui di seguito, avevo erroneamente colto nelle foto di swatch. Rispetto ad altri brand come Lime Crime, Anastasia Beverly Hills e Kat Von D, questi reggono egregiamente sulla questione omogeneità; il colore è intenso alla prima passata e non si intravedono striature dovute a tracce più e meno abbondanti; cosa che invece, si palesa spessissimo con Vampira di KVD. Ma noto che con il colore più chiaro, Autocorrect, si evidenzi oltremodo la secchezza delle labbra nonostante siano ben idratate. Non avendo mai prima d'ora fatto altre prove con colori così chiari mi riservo il beneficio del dubbio dando la colpa al colore.
Quanto al comfort effettivo, se le labbra sono molto secche se ne risente molto anche a livello di finish* e "tirano", risultando ruvide.

*Le mie labbra non sono esageratamente secche, eppure il problema sussiste. Al contrario, i rossetti liquidi di Lime Crime hanno un finish matt migliore ed inoltre, reggono piuttosto bene anche le labbra poco idratate - ma costano il triplo.

Parliamo dell'applicatore: non mi piace. Oltre ad essere rigido e corto come quello dei KVD, è anche poco spugnoso, dalla forma leggermente a scalpello. Qui si tratta chiaramente di gusti e abitudini ragazze, ma anche l'applicatore dei LLLL di Wycon mi è sembrato nettamente migliore di questo.

Resistenza sulle labbra
Mi contraddirò alla grande, lo so. Il colore è molto resistente, tanto da dover fare non una ma ben due passate di olio di cocco per struccarlo completamente, la prima per eliminare il colore, la seconda per mandare via le tracce residue. Difatti, i colori più scuri lasciano le famigerate "stain". Però, c'è un però. Non li trovo resistenti a cibo e bevande. Il colore degli Ultra Matte Lip tende a sciogliersi, centralmente, sul labbro inferiore. Se poi il vostro fondo è oleoso e la vostra cipria non sufficientemente opacizzante, il rischio di macchie varie ed eventuali è dietro l'angolo. 

I colori sono fedeli?
ColourPop è un brand californiano e detiene gelosamente l'esclusiva assoluta dei prodotti, che non troverete in negozi fisici e online al di fuori di colourpop.com, se non per qualche eccezione per venditori non ufficiali o affiliati (eBay, Amazon). Il web è pieno zeppo di swatch ma purtroppo molti di questi (i più belli oserei dire) sono provveduti dalla stessa ColourPop e, quando posso, preferisco sempre evitare questo genere di fonte perché le immagini processate dalle aziende non sono sempre affidabili (vedi Mulac), cercano di rendere colore e finish più bello e appetibile e sono frutto di un editing selvaggio. Rispondendo al quesito direi: non troppo. Avenue e Love Bug sono più scuri rispetto alle foto/swatch del sito, Autocorrect è invece abbastanza fedele.


swatch ultra matte lip colourpop


La formula
Si è parlato di quanto i Matte Liquid Lipstick di Kylie Cosmetics siano simili agli Ultra Matte Lip, non posso fare una comparazione tra l'uno e l'altro prodotto ma riportarvi la fonte perché questa youtuber, merita di essere ascoltata (il video è qui).

Esperienza con il sito Colourpop
Personalmente togliendo i vari rallentamenti doganali e non, la merce è arrivata intatta. Però approfittare di una promo sulle ss e pagare comunque la dogana è ridicolo, avrei potuto evitare il caos generato dal black friday. Molte persone, tra cui Ludo de Il kaos dell'ammonite si sono ritrovate tra le mani prodotti non richiesti al posto di altri e considerando che tali prodotti arrivano dall'estero, aspettare 1/2 mesi per ricevere cose che non volevi manco per niente rende isterici, giusto? Diamo la colpa al black friday.


Esperienza discreta ma non sublime. I prodotti che ho scelto nel complesso mi piacciono, ma non saprei dire se cederei ad un secondo ordine, almeno per adesso. Ma, nel remoto caso in cui ColourPop lanciasse il rossetto della vita... Perché no. Avete già qualcosa di ColourPop? Cosa ne pensate?
Copyright © Cosmetic Mind
Design by Fearne